CULTURA

HomeMagazineCultura

"Plas": foto, arte e musica a Castellammare

Mostre e installazioni, artisti di strada e teatro, artigianato ed enogastronomia, cinema e musica, e una esposizione fotografica a cura di Oliviero Toscani

Irene Leonardi
Giornalista
  • 9 settembre 2010

Ben diciassette eventi in un’unica grande manifestazione, tra mostre e installazioni, artisti di strada e teatro, artigianato ed enogastronomia, cinema e musica, tutti a ingresso libero. Con Frankie Hi-Nrg ospite d’eccezione. Tutto questo è “Plas - Per le antiche scale”, il festival della creatività giunto alla 4° edizione e in programma da venerdì 10 a domenica 12 settembre a Castellammare del Golfo (Trapani). La manifestazione, organizzata da ZEPstudio e Pro Loco in collaborazione con Comune e Provincia di Trapani e Regione Siciliana nasce per valorizzare le antiche scale di Castellammare del Golfo attraverso la promozione delle eccellenze dell’Isola, nell’arte e nella cultura come nelle produzioni artigianali ed enogastronomiche.

Musicisti, cantastorie, ballerini, artisti di strada, pittori, fotografi, registi e scrittori siciliani si esibiranno con le loro arti lungo un itinerario che si snoda tra i vicoli del centro storico della cittadina trapanese. Un programma ricchissimo di eventi, a partire dalla musica, con i concerti di Famelica e Piccola Orchestra Malarazza (venerdì 10 settembre), Corde Pazze e Frankie Hi-Nrg (sabato 11 settembre) e Manekà (domenica 12 settembre). Al locale Teatro Apollo si potrà assistere agli spettacoli della Compagnia dell’Ordine Sparso, di Giana Guaiana, i virtuosismi del chitarrista Vittorio Falanga e le sperimentazioni musicali di Honey bird and the birdies. Ricco di eventi anche il cartellone dello spazio “Audio video, editoria e reading” dove interverranno intellettuali e scrittori del calibro di Pino e Federico Ligotti, Beatrice Monroy ed Enzo Di Pasquale.

Da citare anche la mostra fotografica “Razza Umana” che inaugurerà in corso Bernardo Mattarella venerdì 10 settembre alle 20 e che nasce da un progetto di Oliviero Toscani e del pensatoio-officina della Sterpaia. Un'occasione per guardare in faccia la società che cambia attraverso i volti del “Nuovo paesaggio italiano”, per scoprire le diversità morfologiche, espressive e socioculturali che si ricompongono in quella che è l’identità del Paese. Infine, la tre giorni sarà arricchita dal meglio delle produzioni locali, lungo la scalinata di Discesa marina. Per ulteriori informazioni e per il programma completo è possibile chiamare il numero 328.2756832.

ARTICOLI RECENTI