CULTURA

HomeMagazineCultura

Scrittura creativa a forma di bambino

Balarm
La redazione
  • 30 marzo 2004

Sullo sfondo delle avventure e degli incantesimi del ciclo epico di Re Artù prende il via, mercoledì 31 marzo presso l’Istituto comprensivo “Giuseppe Verdi” di Palermo, il laboratorio di scrittura creativa “I bambini della tavola rotonda”, organizzato dalla cooperativa Punto Esclamativo in collaborazione con Letteralmente, società di progetti e servizi editoriali, e finanziato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Palermo. Il corso, ideato e diretto da Elisabetta Affatigato e Claudia Di Pasquale, è destinato agli studenti del II ciclo della scuola elementare e ha la durata di due mesi. La scrittura si trasforma in una pozione magica e le parole rivelano il loro potere di creare mondi fantastici e immaginari: stimola e sollecita la creatività e le potenzialità espressive, sia orali che scritte, del bambino, con giochi, letture e messe in scena, che mostrano le qualità ludiche delle parole.

Il corso si presenta come una sorta di gioco di ruolo: gli animatori creano il setting dell’azione del racconto e conducono il filo della trama, lasciando liberi i bambini di provare emozioni e sentimenti. I partecipanti vengono chiamati a raccontare e rappresentare cavalieri e dame duelli e magie, alte rocche e castelli, attraverso la risoluzione di giochi di parole, la composizione di filastrocche e rime, la scrittura di brevi testi e la realizzazione di disegni e vestiti di carta. Sospesi tra la consapevolezza della finzione e l’identificazione con i personaggi, i bambini ripercorrono insieme lo spazio e il tempo della mitologia cavalleresca, scrivendo e giocando.  Alla fine del corso tutti i racconti e i disegni dei bambini saranno raccolti in un volumetto intitolato “I bambini della tavola rotonda”, che sarà distribuito alle famiglie. «Per la nostra scuola, frequentata da bambini di diversa nazionalità – spiega Maria Cordone, preside dell’Istituto comprensivo “G. Verdi” - questo corso di scrittura creativa riveste un duplice scopo: da una parte intende migliorare le competenze linguistiche degli studenti e dall’altra parte favorire la crescita sociale e l’integrazione attraverso la sperimentazione di nuove forme di didattica». Info ai numeri 091.7308299 e 091.307580.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE