TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

Storie di ieri e di oggi: Salvo Piparo e le gesta di Orlando

Pupi, pupaccene, leggende e realtà: sul palco del Teatro Biondo di Palermo arriva "Le Gesta dell'Orlando Furioso", narrate da Salvo Piparo nei panni di Brunello

Caterina Damiano
Giornalista
  • 4 novembre 2016

Brunello si staglia sul palco e parla, raccontando con maestria le gesta di Orlando, fra i pupi che danzano sulla scena, accompagnati dal ritmo incalzante delle percussioni e da un pianoforte dolce: è questo "Le Gesta dell'Orlando Furioso", che da mercoledì 2 a domenica 6 novembre arriva al Teatro Biondo di Palermo.

Lo spettacolo (visualizza giorni e orari dello spettacolo) vede protagonista il personalissimo cunto di Salvo Piparo, tratto dal suo canovaccio "Pupiata di Zucchero", che racconta in maniera epica gesta moderne in un poema che mescola presagi ingannevoli e pura follia.

Prodotto dall'associazione culturale Kleis, lo spettacolo conta sul lavoro di regia di Luigi Maria Burruano. Sul palco Salvo Piparo è accompagnato dal mezzo soprano Costanza Licata nel ruolo di Angelica, dall’elegante pianoforte di Irene Maria Salerno e dal ritmo delle percussioni di Francesco Cusumano.

Per bocca di Brunello, che vende pupaccene vestite da paladini di Francia, immobili e perennemente sorridenti, si racconta una storia antica d'amore e guerra in modo divertente, colto e volutamente infedele.

Una delle più grandi storie della letteratura moderna occidentale finisce per agganciarsi così alla realtà di oggi: gli eroi di Ariosto diventano visionari che chiedono consiglio a una luna piena di ricotta come un biscotto di San Martino, Angelica è una donna dai discutibili costumi e Medoro un amante instancabile e cocciuto.

I biglietti hanno un costo di 16 euro (intero), 14 euro (ridotto Cral, under 25, over 65, card e associazioni convenzionate), 8 euro (ridotto per sudenti di scuola e univesitari) e sono acquistabili presso il botteghino del teatro, aperto da martedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 e la domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19. Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 091.7434341.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE