MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

"Summerjazz 2008", edizione numero due

Sono sette i concerti previsti, che porteranno a Palermo alcuni tra i più creativi musicisti del panorama jazzistico newyorkese, Italiano e siciliano

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 19 giugno 2008

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Nella suggestiva cornice estiva del Kursaal Tonnara a Vergine Maria a Palermo, si rinnova l'appuntamento con "Summerjazz 2008 Nuovamente Jazz" che giunge quest'anno alla seconda edizione. L'appuntamento con il jazz italiano ed internazionale, promosso e organizzato da Ars Nova Associazione Siciliana per la Musica da Camera, da Caleidoscopio e da Culturae, è in programma da mercoledì 25 giugno fino a giovedì 31 luglio. Sono sette i concerti previsti, che porteranno a Palermo alcuni tra i più creativi musicisti del panorama jazzistico newyorkese, ma non mancheranno gli appuntamenti con il jazz italiano e siciliano.

Il primo concerto in programma è per mercoledì 25 giugno alle ore 22.30 con Kenny Werner e David Sanchez: il primo è da molti anni uno dei più interessanti e particolari pianisti della scena jazz internazionale, un musicista dotato di uno spiccato senso della narratività e in particolare dell’abilità di individuare nel corso delle proprie esibizioni percorsi musicali non scontati. David Sanchez è, invece, un sassofonista di origini portoricane, strumentista in possesso di sonorità e mezzi tecnici rilevanti si è distinto anche per le doti compositive e di band leader mostrate in diverse sue formazioni, riuscendo a proporre una sintesi compiuta e personale tra l'universo della musica latina e l'espressione jazzistica.



Il secondo concerto è un omaggio alla musica bossanova che festeggia quest'anno il suo 50esimo anno di nascita. Mercoledì 2 luglio alle ore 22.30 salirà sul palco Eddy Gomez con alcuni tra i più noti musicisti di bossanova brasiliani come Tonino Horta, Duduka Da Fonseca, Maucha Adnet, Claudio Roditi e Elio Alvez. Il concerto sarà un tributo ad Antonio Carlos Jobim (Rio de Janeiro, 25 gennaio 1927 – New York, 8 dicembre 1994), da molti considerato il più importante compositore brasiliano, musicista e cantante, tra gli inventori del genere bossa nova, conosciuto nel suo paese semplicemente come "O Maestro".

Altro appuntamento è in programma per sabato 5 luglio alle ore 22.30 con Seamus Blake quartet con David Kikoski, Matt Clohesy, Jorge Rossy. Blake è considerato uno dei migliori esponenti al mondo del sax tenore, in possesso di un’eccellente tecnica e di un suono carismatico è un musicista ricco di brillanti idee, aperto a molteplici influenze contemporanee ma con forti radici nella storia del jazz. Sabato 19 luglio alle ore 22.30 salirà sul palco un musicista palermitano, Salvatore Bonafede, che per l'occasione sarà accompagnato da Piero Leveratto e Marcello Pellitteri. Bonafede è pianista jazz e compositore, il giornalista Enzo Siciliano ha scritto: “Appunto, è il melodismo ironico, sapiente di Rota, che Bonafede rigoverna in disincantato swing, a far presa in Ortodoxa, esempio ottimo di jazz italiano, la melodia impigliata a un’indagine sempre inventiva delle sonorità strumentali”.

Altro appuntamento con un musicista decisamente anomalo è quello in programma per venerdi 25 luglio alle 22.30, l'artista è David Binney che per l'occasione suonerà con Craig Taborn, Scott Colley e Brian Blade. Binney è un sassofonista che ha le capacità e la determinazione di intraprendere percorsi stilistici che eludono dalla catalogazione in cui versa, da un po' di tempo, il mondo jazz. Il penultimo appuntamento, martedì 29 luglio, con il Summerjazz è con un jam session significativa, quella che vede protagonisti Sam Yahel (tastiere) con Joshua Redman (sax) e Jorge Rossy (batteria), loro intendono la musica come un viaggio in tempo reale, sulla loro mappa c'è il punto di partenza e quello di arrivo, ma non si sa cosa potrà accadere tra i due punti. Questo è il mistero dell'improvvisazione, questo è il fascino del viaggio, che li porta a smantellare il suono per adottare una struttura più aperta, funky-elettrica.

Ultimo appuntamento in calendario, giovedì 31 luglio alle ore 22.30, è quello con Joey Calderazzo accompagnato da Adam Nussbaum, AJ Brown e la special guest Jerry Bergonzi. Un quartetto che percorre speditamente la strada maestra del jazz. A dirigerlo sono due rinomati specialisti dei rispettivi strumenti: Jerry Bergonzi è uno dei sassofonisti tenore più ferrati in circolazione, mentre Joey Calderazzo è pianista di riconosciuta classe e sensibilità. Completano il gruppo due ritmi versatili quali il basso di AJ Brown le Fleming e il batterista Adam Nussbaum.

Il costo dei biglietti d'ingresso è: 12 euro intero e 8 euro ridotto, l'abbonamento alle sette serate costa 60 euro. I biglietti sono in vendita presso il circuito Box Office e al Kursaal Tonnara. Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 091.8887050.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE