Teatro

HomeMagazineCultura

Un delitto tutto da ridere all’Orione

Tutto ha inizio da un semplice invito a cena da parte di un ricco e misterioso sconosciuto...

Balarm
La redazione
  • 25 ottobre 2003

Il mistero è servito. Ritorna il giallo tutto da ridere con la commedia scritta da Giuseppe Sorgi ed  adattata e diretta da Pippo Spicuzza, “Aprite quella porta” che, da sabato 25 ottobre alle 22, aprirà la stagione del teatro Orione di via Don Orione 5. Lo spettacolo, che ha ottenuto un buon successo di pubblico la scorsa stagione, torna ad essere ospitato dal teatro Orione per tutti i week-end, il sabato alle 22 e la domenica alle 18, fino al mese di dicembre. A vestire i panni di una bizzarra combriccola di personaggi che, dopo aver accettato un misterioso invito, si ritrovano chiusi in una elegante castello sono i Treunquarto ed il Gruppetto insieme a Maurizio e Roberto Spicuzza ed Alessandro Pennacchio.

Tutto ha inizio da un semplice invito a cena da parte di un ricco e misterioso sconosciuto, Mister Igor Cleyton Stoon che non si fa vedere mai, ma lascia al maggiordomo il compito di accogliere gli ospiti che, alla spicciolata, arrivano al castello. Ad ognuno degli intervenuti è consegnata una lettera che invece di sciogliere qualche mistero, non fa che infittirne la trama, preannunciando un omicidio. Chi riuscirà a svelare il giallo che avvolge il padrone di casa? Qual è il movente per le vittime che cadranno e soprattutto qual è il legame tra gli ospiti, i domestici e gli omicidi? A cercare di trovare delle risposte in modo ironico sarà l’affiatato gruppo di attori composto da: Emanuela D’Antoni, Giorgia Lo Grasso, Alessandro Pennacchio, Fabrizio Pizzuto, Valentino Pizzuto, Giuseppe Sorgi, Rosario Terranova, Maurizio e Roberto Spicuzza.

Per gli estimatori del genere che mescola comicità e suspance non sarà difficile cogliere diversi  riferimenti ad alcuni classici cinematografici come “Invito a cena con delitto” e “Signori il delitto è servito”. Il biglietto per assistere allo spettacolo costa 13 euro (intero), 9 euro (ridotto Cral Banco di Sicilia e Carta Idea). Per maggiori informazioni, si può contattare direttamente il botteghino al numero 091.544525.

articoli recenti