ITINERARI

HomeMagazineFood

Nei dintorni di Palermo per trovare cibo da favola: Marineo tra dolce e salato

Un itinerario dedicato al gusto che si trova nascosto tra le campagne dell'entroterra: andiamo tra le botteghe di Marineo, dove tutto conserva il sapore di una volta

Dario La Rosa
Giornalista
  • 6 agosto 2018

Marineo e la sua particolare rocca

Pane casereccio, carne da allevamenti locali e dolcl sopraffini, un mix di bontà da poter trovare a Marineo, in provincia di Palermo, per una spesa da leccarsi i baffi.

Il centro collinare che si trova lungo la Statale Palermo-Agrigento, ad appena 25 chilometri dal capoluogo, è la porta d’accesso per tutte le escursioni e le scampagnate che vedono protagonista la riserva di Ficuzza (se vuoi vedere un bel video della zona fatto con il drone clicca qui).

Fermarsi per una spesa è d’obbligo e, per dirla tutta, si andrà via già con la pancia piena. Come in un tour di viaggio, anche una capatina a Marineo è fatta da tappe in cui riempire le saccocce.

Ed è lungo la strada maestra che si gioca la partita, come in un Monopoli di bontà. Poche centinaia di metri dopo lo svincolo della Statale iniziano le curve e la salita.

È alla destra di una di queste che troverete l’insegna di un panificio casereccio in cui poter trovare pane buonissimo e croccante, ma anche formaggi freschi e vino locale (soprattutto la domenica).

Preso il pane andiamo al companatico. Salsiccia, agnello, salame di cinghiale e tocchi di carne che fanno emozionare anche la brace ardente. Giusto in piazza troverete una o più macellerie che esalteranno i migliori carnivori.

Già, è ora della ciliegina sulla torta, ed è proprio immersi nello zucchero che vi portiamo adesso. La strada che, dalla piazza, svolta a sinistra verso Ficuzza-Corleone, ospita un bar dal curioso nome, "Sciampagna", pluripremiato per le sue bontà.

Entrando sembra di trovarsi più in una galleria d’arte contemporanea che in una pasticceria. E le opere sono i dolcetti che fanno venire l’acquolina in bocca.

Se avete tempo accomodatevi e gustate una granita di limone o gelsi, a seconda del periodo, fatte con poco zucchero e ingredienti naturali.

Un gusto sopraffino da accompagnare con una delle brioche più gustose e particolari che ci siano in circolazione nel raggio di diversi chilometri.

Ora che avete fatto la spesa, correte pure ad apparecchiare la tavola.

articoli recenti