IDEE E PROGETTI

HomeMagazineLifestyleIdee e progetti

Niente "food" ma artigianato e identità siciliana: un grande progetto per la Galleria delle Vittorie

Una sintesi perfetta di un percorso esperienziale nel cuore del centro storico di Palermo. È il progetto dell'imprenditore Filippo Genovese che vuole fondere insieme passato, presente e futuro

Rosa Guttilla
Giornalista
  • 19 ottobre 2021

Nell’agosto del 2018 la storica Galleria delle Vittorie aveva, finalmente, riaperto il cancello grazie alla ferrea volontà di un imprenditore, Filippo Genovese.

Nel tempo Genovese, avendo a cuore le sorti di questo luogo simbolo della città, ha continuato a lavorare al progetto di recupero della Galleria, riuscendo a divenire unico gestore del posto.

«Chi in questi mesi ha visitato il locale che ho già aperto qualche anno fa - ci ha detto Genovese - ha potuto constatare come per me sia quasi un figlio da crescere. E con la stessa dedizione, e perché no, caparbietà, voglio realizzare questo altro grande progetto che vedrà diventare la Galleria delle Vittorie un polo culturale turistico di grande attrattività».

L’imprenditore ha le idee ben chiare: fondere insieme passato, presente e futuro, in una sintesi perfetta di un percorso esperienziale nel cuore del centro storico di Palermo dove parole d’ordine saranno che cultura, internazionalità e identità siciliana.



Tutto ciò sotto la formula di MAQŪ, progetto che punta a coinvolgere le eccellenze artigianali dell’Isola.

«Ho sempre pensato a questo luogo come un’occasione per restituire alla città un pezzo di storia dimenticato - afferma Genovese - Voglio precisare che il mio obiettivo non è quello di realizzare un centro commerciale nel cuore della città, per nulla.

E a tal proposito mi preme sottolineare che non saranno presenti locali destinati al food, via Maqueda è già stracolma da questo punto di vista. Voglio semmai ospitare la migliore espressione dell’artigianato locale, dalla ceramica, all’oggettistica passando, anche, dalla sartoria.

Al momento ospitiamo già un punto occupato dalla libreria Kalòs e prevediamo anche un punto di intrattenimento e parco giochi dedicato ai più piccoli.

Ho già coinvolto pure delle guide turistiche che cominceranno e concluderanno proprio dalla Galleria il loro giro in città con i gruppi dei turisti. Insomma questo luogo simbolo della storia di Palermo diventerà il fulcro del percorso conoscitivo di tutta l’Isola».

Tre i livelli commerciali sui quali si svilupperà il progetto, un intero isolato su via Maqueda, in tutto 3700 mq di negozi, 1000 i metri quadrati di galleria eventi. In tutto 36 negozi distribuiti sui tre piani attraverso l’innovativo progetto che porta la firma dello studio ZeroUno.

Esercizi commerciali la cui personalità contribuirà a confermare la forte identità del luogo, restituendo unità e identità allo spazio con una strategia culturale e comunicativa fortemente di impatto che, attraverso l’esaltazione dell’identità siciliana, vuole intercettare i flussi di traffico turistico a beneficio delle attività commerciali.

Essere all’interno della Galleria delle Vittorie significherà fare parte di un pezzo di storia che si rinnova grazie a elementi di contemporaneità. Per ricreare l’idea della piazza, per esempio, creando momenti di convivialità speciali, le quattro sedute al centro della Galleria richiameranno idealmente i vicini Quattro Canti di Città, incrociando gli ingressi da via Maqueda, via Napoli, via Bari e via Borzi.

Un quadrilatero, che finalmente torna a risplendere di luce propria, ridando vita al commercio. Si potrà anche godere di momenti di intrattenimento e culturali, tipici dell’arte siciliana, eccellenza anche in questo caso, in quanto espressione della ricchezza della nostra cultura.

Un percorso che punta a recuperare e offrire alla città un angolo per anni dimenticato che i palermitani di più antica generazione hanno sempre guardato con nostalgia, mentre i più giovani non sono mai riusciti a capire perché non venisse sfruttato per come merita.

«Al momento mi sto mettendo in contatto con quante più aziende e artigiani così da definire le collaborazioni; conto di cominciare i lavori di ripristino dei locali a giungo 2021 e nel giro di 9 mesi circa saremo pronti ad inaugurare la nuova Galleria delle Vittorie».

Per conoscere nel dettaglio le proposte e per avere maggiori informazioni, si può scrivere all’e-mail info@galleriadellevittorie.it, programmando un incontro per un'eventuale collaborazione.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

GALLERY RECENTI