ASTRONOMIA

HomeMagazineSocietàAmbiente

Non era così dal 1946: ora possiamo tornare a puntare gli occhi sulla grande "Luna Blu"

Un fenomeno così non si ripeteva da decenni, questa particolare Luna, infatti, sarà anche visibile così in tutti i fuso orari: ecco quando guardare in cielo per lo spettacolo

Balarm
La redazione
  • 6 ottobre 2020

Di cose belle il cielo ne regala infinite, dalle stelle cadenti alle eclissi è un continuo gioco di meraviglie che ci portano a stare con il naso all'insù.

Passata la cometa Neowise, che in Sicilia ha portato davvero a una miriade di scatti di incredibile bellezza, come quello della stella che passa sopra Isola delle Femmine, adesso entra in gioco la Luna.

Quella cui potremo assistere il 31 ottobre, proprio in concomitanza con la ricorrenza di Halloween, si chiama Luna Blu. Si tratta della seconda Luna piena del mese, chiamata blu per questo, ma la cui particolarità - come riporta Greenme - sta nel fatto che la Luna sarà visibile in tutti i fuso orari.

Una peculiarità che non accadeva dal 1946 e che quindi non possiamo lasciarci sfuggire. Tra l'altro la Luna apparirà anche più grande del solito, caratteristica del mese di ottobre.

Ma torniamo per un attimo al suo nome. Questa seconda luna piena del mese è chiamata così dall'espressione inglese "once a blue moon" (una volta ogni luna blu), per indicare una rarità come questa. In realtà quello della Luna Blu è un fenomeno che si ripete ogni tre o cinque anni circa.



«Secondo altre ipotesi invece - scrive Greenme - la seconda luna piena in un mese è così chiamata perché ricorda il nome dell’antico termine inglese “belewe”, ovvero tradire: una luna traditrice perché induceva a pensare che fosse finita la stagione anche se non era così».

Non aspettatevi quindi di vedere davvero la Luna colorarsi di blu, anche se ci sono sere in cui davvero questo satellite vicino alla terra riesce ad avere colori incredibili. Aspettiamoci però di vedere una grande Luna piena, una luna che sarà visibile così ovunque. Magari un modo per pensare chi è lontano da noi.

Il satellite sarà in fase di piena alle 15.49 ora italiana ma sarà visibile in tutto il suo splendore intorno alle 22.00.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI