CINEMA E TV

HomeMagazineCulturaCinema e Tv

Nuovo Cinema Paradiso diventa una serie tv: ecco le prime indiscrezioni su "Paradiso"

A firmarne la regia e la sceneggiatura sarà (ovviamente) lo stesso regista del film, Giuseppe Tornatore. Vi sveliamo le prime indiscrezioni, sulla sceneggiatura, le location e le tempistiche

Balarm
La redazione
  • 2 agosto 2022

"Nuovo Cinema Paradiso" di Giuseppe Tornatore

Il fortunatissimo film premio oscar Nuovo Cinema Paradiso diventa una serie tv. Secondo le prime idiscrezioni riportate dal giornale “Variety” a firmarne la regia e la sceneggiatura sarà (ovviamente) lo stesso regista, Giuseppe Tornatore.

E non sarebbe potuto essere altrimenti, ricordiamo che l’opera originale aveva conquistato il Premio Oscar per il miglior film straniero nel 1990, dopo aver vinto il premio speciale della Giuria al Festival di Cannes del 1989, incassando oltre 12 milioni di dollari ai box office americani.

Tornatore, si legge nell'articolo, si trova attualmente negli Stati Uniti con il produttore Marco Belardi per negoziare un accordo con una piattaforma di streaming americana. Belardi realizzerà il progetto con la sua nuova società Bamboo Production, aperta lo scorso febbraio.

Il debutto della serie che si dovrebbe chiamare "Paradiso" è previsto per il 2023. Tornatore sta scrivendo il trattamento e l’episodio pilota. La storia amplierà quella già vista nel film e avrà come protagonista il piccolo Totò e il suo amore per il cinema.

Gli eventi saranno ambientati nella cittadina siciliana, inventata, di Giancaldo e offriranno uno sguardo all’Italia post seconda Guerra Mondiale, dando spazio alla voglia di ricominciare e alla passione per il cinema.

All’interno dei 6 episodi verranno espansi alcuni elementi narrativi tra cui “la forza di una madre, la solidarietà di un amico, il sesso come taboo, spostamenti forzati, matrimoni e differenze sociali”.

Sul versante attori ancora non si sa nulla.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI