EVENTI

HomeMagazineLifestyleSocietà

Per chi se lo fosse perso: il videomapping che ha fatto muovere il Duomo di Monreale

Si è intitolato "Il sogno di Guglielmo" l'evento di apertura del nuovo itinerario del Duomo di Monreale: luci e colori hanno raccontato la storia della Cattedrale

Balarm
La redazione
  • 11 settembre 2019

Un nuovo percorso di visita all’intero sito monumentale è stato inaugurato da una rappresentazione teatrale sulla vita di Guglielmo II curata dalla Compagnia dei Normanni e da un impressionante videomapping proiettato sulla facciata della Cattedrale: Per “Il sogno di Guglielmo”, il Duomo si è animato di luci e colori che ne hanno raccontato la storia a partire dalla leggenda sul re normanno Guglielmo II.

La performance, realizzata da Odd Agency, ha celebrato l’architettura e i mosaici del prezioso monumento.

Il sogno grandioso di re Guglielmo il Buono era quello di un complesso monumentale autonomo, enorme e variegato e così è rimasto fino al 1866, anno della soppressione degli Ordini religiosi, quando passò allo Stato.

Oggi finalmente ritorna un unico percorso di visita - costruito da Diocesi, Soprintendenza e CoopCulture - con un solo biglietto, che comprende il Duomo straordinario con il Cristo Pantocratore, il chiostro dei Benedettini con i capitelli uno diverso dall’altro, la delicata Cappella Roano, il Museo Diocesano che si arricchisce di nuove sale con ostensori e preziose pianete, ospitate nelle due torri restaurate con le offerte dei fedeli.

Per l'inaugurazione - il 7 settembre 2019 - oltre 3mila visitatori hanno formato una coda inesauribile fin oltre la mezzanotte, interrotta soltanto per meravigliarsi di fronte al videomapping sulla facciata.

VIDEO RECENTI