PROGETTI

HomeMagazineSocietàAttualità

Riportare via Roma agli antichi fasti: la scommessa di un gruppo di commercianti

Rinasce l'associazione "via Roma". Il nuovo presidente, Francesco Carnevale, punta al rilancio dell'asse viario con ipotesi costruttive: a cominciare dalla Ztl notturna

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 21 novembre 2019

Via Roma a Palermo

Riprende le attività l'associazione "Via Roma", protagonista in questi anni del rilancio del centro storico di Palermo e promotrice delle domeniche pedonali in una delle principali arterie stradali della città. L'assemblea ha eletto come nuovo presidente l'imprenditore Francesco Carnevale, titolare del ristorante "Balata" di via Roma, e deliberato l'iscrizione ad Assoimpresa, l'associazione delle piccole e medie imprese guidata da Mario Attinasi.

Francesco Carnevale è entusiasta e ha iniziato con passione la guida dell'associaizione. «Carisismi amici, - scrive sui social - chi mi conosce sa che da un paio di anni coltivo una lucida follia. Una sfida che si chiama Balata, con il sogno di creare qualcosa di bello e nuovo che accompagni lo sviluppo di Palermo. Ma un sogno come questo non può svilupparsi senza un profondo processo di rinascita degli spazi urbani, della vocazione commerciale e della grande storia di Via Roma».



«Pertanto - aggiunge - con grande passione ho accettato di prendere la presidenza dell'associazione via Roma, che ha svolto negli anni passati un ruolo di stimolo per il rilancio socio economico del boulevard pelermitano. Oggi la via Roma soffre un processo di lento degrado e di spopolamento commerciale che vogliamo fermare con l'aiuto dei tanti giovani imprenditori che ci stanno credendo, con il supporto dei residenti, con l'aiuto dell'amministrazione della città, con le associazioni e le istituzioni culturali, con tutti coloro che in questa via vedono un progetto di sviluppo possibile e necessario. La via Roma ha un grande passato, noi vogliamo credere nel suo grande futuro. Inizia da oggi per me un'altra sfida e chiedo l'aiuto e la collaborazione di tutti».

Carnevale ha intenzione di incontrare le realtà che coabitano in via Roma fare sintesi tra le varie istanze e poi portarle sui tavoli dell'amministrazione.

«A breve inizierò un giro per parlare con tutti. In primis della gestione della Ztl notturna. Sono favorevole a questo strumento per il decongestionamento dal traffico ma fatto così, dopo una stagione complicata per tutta la via, lo trovo più uno strappo. Io la farei partire dall'anno prossimo facendo degli incontri con tutti i comemrcianti e i residenti, con le navette gratuite e i parcheggi, informando bene tutti».

«Non si può contrastare la movida selvaggia con la Ztl - conclude Carnevale. - Io faccio, e ho fatto, uno sforzo immenso per avere tutto in regola nel mio locale con quindici persone assunte, e non vorrei trovarmi accanto agli abusivi nella lotta per una migliore gestione della Ztl. Tra qualche anno la via Roma diventerà pedonale con il tram ma in questo momento è morta. Ci sono tanti movimenti che stanno nascendo, bisogna spingere la gente a crederci. Bisogna accompagnare questo processo ascoltando, contemperando i leggittimi interessi dei residenti e degli operatori economici onesti, contrastando l'illegalità che penalizza entrambi».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI