BANDI E OPPORTUNITÀ

HomeInformagiovaniBandi e opportunità

Sceneggiature e produzioni, 32 milioni dal Ministero della Cultura: come partecipare

La prima finestra del bando "Contributi selettivi 2021" del Ministero della Cultura ha stanziato complessivamente 32 milioni e 400 mila euro. Ecco come partecipare

Balarm
La redazione
  • 26 marzo 2021

Scrittura di sceneggiature, progetti di sviluppo e pre-produzione e progetti di produzione.

Sono queste le tre aree a cui è dedicata la prima finestra del nuovo "Bando Contributi Selettivi 2021" del Ministero della Cultura che ha stanziato complessivamente 32 milioni e 400 mila euro (divisi in tre sessioni di valutazione).

Per la prima sessione è possibile inoltre la domanda dal 31 marzo al 19 aprile 2021. Le due finestre successive sono previste per il mese di giugno e per il mese di settembre.

Tutte le richieste vanno presentate attraverso lo sportello telematico online per le domande di contributo "Direzione Generale Cinema e Audiovisivo".

Come inviare la domanda

Per i contributi selettivi alla scrittura di sceneggiature occorre:
- compilare o aggiornare la sezione “Anagrafica del soggetto” (come persona fisica);
- accedere alla sezione “Crea nuova domanda" e selezionare la domanda di contributo per la scrittura di sceneggiature.



Per i contributi selettivi per lo sviluppo e la pre-produzione e la produzione è necessario:
- compilare o aggiornare la sezione “Anagrafica del soggetto” (come persona giuridica), avendo cura che tutti i dati inseriti coincidano con quelli registrati presso la Camera di Commercio;
- compilare o aggiornare l’anagrafica dell’opera: se l’opera è già registrata l’aggiornamento deve essere effettuato con una variazione attivabile sul titolo nella sezione “Gestione domande”;
- se l’opera non è ancora registrata, deve essere creata nella sezione “Crea nuova domanda”. La sola compilazione dell’anagrafica opera non è sufficiente per presentare domanda al bando. Solo nel caso si volesse presentare una domanda di contributo per la produzione, richiedere la nazionalità provvisoria;
- accedere al pannello “Gestione domande”, selezionare il titolo dell’opera, completare ed inviare la domanda di contributo.

Per ricevere assistenza è possibile accedere a un pannello nell'apposita sezione dell’area riservata (“Assistenza”), specificando il codice della domanda e la tipologia di supporto che si richiede (supporto informatico per le problematiche tecniche; supporto modulistica per questioni di natura amministrativa).

Solo nel caso in cui non fosse possibile completare la registrazione e quindi accedere all'area riservata, è possibile inviare una richiesta di assistenza all'indirizzo dg-ca.interno1@beniculturali.it.

I funzionari addetti ai procedimenti, coordinati dal dottor Gianpiero Tulelli, sono il dottor Andrea D’Ottavi e Antonella Fralleone per le domande di sviluppo e produzione, e la dottoressa Serena Rocconi per le domande di scrittura sceneggiature.

Il testo del bando è disponibile nella sezione "Bandi Nuova Legge Cinema e Audiovisivo" del sito.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI