RICETTE

HomeNewsFood & WineRicette

Si chiamano "Genovesi" ma sono siciliane: irresistibili (anche gluten free), la ricetta

Ma qual è l’origine di questi deliziosi dolcetti? La storia risale al XIII secolo ed affonda, manco a dirlo in un periodo di occupazione della nostra splendida isola

Valeria Cosentino
Food blogger
  • 30 settembre 2023

Per visualizzare questo video, dai il tuo consenso all'uso dei cookie dei provider video.
Le genovesi di Erice o ericine sono una prelibatezza che affonda le loro radici nella storia di questo affascinante borgo medioevale situato in Sicilia.

Questi golosi dolcetti sono diventati un’icona della tradizione culinaria locale. Le genovesi ericine si distinguono per il loro sapore leggermente croccante all’esterno e morbido all’interno. La combinazione della frolla e del ripieno di crema pasticcera crea un gusto armonioso e avvolgente, che conquista ogni palato.

Questi biscotti sono diventati famosi in tutta la Sicilia per il loro sapore unico, e ancora oggi sono un souvenir molto richiesto dai turisti che visitano Erice.

Qui trovate la ricetta da me rivisitata in versione senza glutine, per chi come ha qualche intolleranza ma non rinuncia al gusto.

Ma qual è l’origine di questi deliziosi dolcetti? La storia delle genovesi ericine ha diverse fonti. La prima risale al periodo dell’occupazione genovese in Sicilia, durante il XIII secolo.
Adv
I genovesi introdussero la loro cultura culinaria nell’isola portando con sé la tradizione di preparare biscotti. Erice, con la sua posizione strategica, era un importante centro commerciale e i biscotti divennero presto una specialità del luogo. Secondo altri la storia dei biscotti è legata alla forma del cappello dei marinai genovesi.

Secondo altri ancora l’origine si trova nel convento delle suore di San Carlo, che da secoli hanno custodito la ricetta segreta di questi biscotti. La ricetta originale delle genovesi ericine è rimasta segreta per molti anni, ma il successo di questi biscotti ha portato una maggiore diffusione della loro preparazione.

INGREDIENTI
Farina mix per pasta frolla Nutri Free 280/ 300 g. (dipende dalla grandezza delle uova), zucchero bianco semolato 100 g
Olio di semi 80 ml, uova 2, la scorza grattugiata di 1 limone.

Per il ripieno di crema pasticcere: 500 ml latte parzialmente scremato senza lattosio. 3 tuorli d’uovo. 50 g. di zucchero semolato bianco, 50 gr amido di mais o fecola di patate, scorzetta di limone, 1 bustina di vanillina. Zucchero a velo q.b. (senza glutine).

PROCEDIMENTO
Per prima cosa, preparate la crema pasticcera : In un pentolino sbattete, con una frusta manuale, i tuorli con lo zucchero e la vanillina.

Dopo, aggiungete il latte caldo, l’amido di mais , la scorzetta di limone e mescolate, mettete sul fuoco e fate addensare la crema, a fuoco lento, mescolando continuamente. Una volta addensata, fatela raffreddare. La scorzetta di limone la potete togliere prima di metterla sulle Genovesi di Erice.

In una ciotola capiente lavorate le uova con lo zucchero e la scorza di limone grattugiata, aiutandovi con una frusta manuale. Successivamente aggiungete l’olio e mescolate.

Aggiungete la farina mix per frolla, ed iniziate a impastare con le mani il tutto con forza ed energia fino a creare un panetto liscio e omogeneo.

Se il panetto dovesse risultare un po’ appiccicoso aggiungete un po' di farina farina mix per frolla, fino a quando non otterrete un panetto elastico e lavorabile. Questo tipo di frolla, proprio per l’aggiunta dell’olio al posto del burro, non necessita di riposo in frigo e la potete usare subito.

Stendete la pasta frolla con il mattarello, su un piano da lavoro e con una formina a cerchio di 8 cm di diametro, intagliate i biscotti. Procedete così fino a ultimare tutta la frolla.

Sistemate metà dischi di frolla su una teglia, precedentemente foderata con carta da forno, farcite ciascun biscotto con uno o due cucchiaini colmi di crema pasticcera, lasciando libero il bordo. Infine richiudete con l’altro disco di frolla, sigillando bene i bordi delle Genovesi di Erice.

Infornateli in forno statico, precedentemente riscaldato, a 180 ° per 15/20 minuti, regolatevi in base al vostro forno. Trascorso il tempo di cottura, sfornateli e lasciateli raffreddare prima di toglierli dalla teglia.

Spolverizzateli con dello zucchero a velo, sistemateli su un vassoio et voilà le Genovesi di Erice senza glutine sono pronti per essere gustati.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

I VIDEO PIÙ VISTI