RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Sono irresistibili per la loro morbidezza: alle polpette di sarde non potrai mai dire di no

Un secondo piatto tipico della cucina palermitana, gustoso e semplice da preparare. Le polpette di sarde uniscono la pastosità della sarda all'acidità della salsa di pomodoro

Balarm
La redazione
  • 22 giugno 2020

Polpette di sarde

Le polpette di sarde traggono origine dalla cucina povera siciliana, proprio perchè questo piccolo pesce azzurro costa poco ed è facilmente reperibile. Un piatto da gustare nelle numerose trattorie tradizionali, nei ristoranti o a casa.

La ricetta classica prevede che vengano prima fritte e poi tuffate nella salsa di pomodoro ma le polpette di sarde possono essere servite anche senza sugo oppure con delle cipolle in agrodolce.

La preparazione è piuttosto veloce, ad eccezione della pulizia delle sarde che richiede un po' di tempo per cui provate a farvele pulire direttamente dal pescivendolo.

Per preparare le polpette di sarde occorrono i seguenti ingredienti:

(per le polpette di sarde)

- 1 kg di sarde;
- 1 uovo;
- 1 cucchiaio di passolina;
- 1 cucchiaio di pinoli;
- 100 gr di caciocavallo grattugiato;
- 80 gr di pangrattato;
- 1 spicchio d'aglio;
- menta tritata;
- sale;
- pepe;
- olio extravergine d'oliva (per friggere);
- farina 00.



(per il sugo)

- 750 ml di passata di pomodoro;
- 1 spicchio d'aglio;
- sale;
- olio extravergine d'oliva;
- menta.

Procedimento:

Pulite le sarde, eliminate la testa, la lisca e la pinna dorsale. Evisceratele e cercate di eliminare la maggior parte delle spine.
Sciacquatele sotto un getto d'acqua fredda.

Dopodiché in una ciotola mettete le sarde sgocciolate e aggiungete il resto degli ingredienti, tranne la farina e l'olio. Impastate con le mani e amalgamate il tutto, in modo da spezzettare man mano anche le sarde.

Se l'impasto dovesse risultare un po' troppo morbido aggiungete ancora un po' di pangrattato.

Fate un soffritto con l'aglio tritato o intero se preferite eliminarlo, quindi preparate il sugo di pomodoro, aggiungendo anche un po' di menta tritata.

Scaldate l'olio in una padella. Formate quindi le polpette e sigillatele man mano con la farina. A questo punto potete scegliere se fare le polpette di sarde fritte oppure al sugo.

Se decidete per la versione al sugo dovrete solo soffriggere leggermente le polpette di sarde, giusto il tempo che serve a saldare la polpetta che dovrà formare una crosticina leggera.

Portate il sugo ad ebollizione, quindi unitevi le polpette e continuate la cottura per circa un quarto d'ora.

Le polpette vanno servite tiepide, ma anche fredde sono una vera bontà.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI