METEO

HomeMagazineTerritorio

Un evento mai successo: l'uragano Medicane nel weekend sfiora Sicilia e Calabria

Per la prima volta un uragano si abbatterà su Sicilia e Calabria: è stato chiamato in inglese "Medicane" dalla fusione delle due parole Mediterranean e hurricane

Balarm
La redazione
  • 29 settembre 2018

Un rarissimo uragano sull'Italia quello che in molti stanno aspettando: gli esperti dicono che potrebbe abbattersi sulle coste siciliane e calabresi durante il fine settimana, già a partire da venerdì sera con venti forti e mari in tempesta.

"Medicane" (si legge "medichein"), dall'unione delle parole inglesi MediIterranean e hurricane quindi "Uragano del Mediterraneo".

La preoccupazione tra i metereologi c'è: l'allerta è in tutto il sud Italia nei prossimi giorni, le immagini satellitari collocano il fenomeno nel pomeriggio di venerdì sul Mar libico mentre si avvicina ala Grecia per sfiorare però prima l'Italia.

Sono previste piogge torrenziali e forti temporali, allagamenti, venti a oltre 90 chilometri orari e onde alte oltre i 5 metri.

L'allerta è infatti principamente a sud del Paese per il ciclone che si crea solitamente in autunno nel mar Mediterraneo ma che per la prima volta potrebbe abbattersi sull’Italia.

Non si tratta proprio di un uragano stando a quanto dicono gli esperti ma il fenomeno è comunque atteso come tale in serata nelle zone di Siracusa e Catania e porta con sé un violento maltempo in tutta la regione fino alla fine di sabato 29.

L'occhio del ciclone è in mare aperto e tutto intorno i venti soffiano a 150 chilometri orari circa. A scatenarlo è il contrastro tra l'aria fredda che soffia da nord est e le temperature alte - tra i 5 e i 6 gradi sopra la media - del bacino del Mediterraneo compreso tra lo Ionio e il golfo di Sirte, in Libia.

E dopo? La domenica avrà le temperature estive ma da lunedì le temperature caleranno in tutta Italia.

articoli recenti