ITINERARI E LUOGHI

HomeMagazineTurismoItinerari e luoghi

Un gioiello dell'Art Nouveau su uno scoglio: il "lusso" di una città (siciliana) d'aMare

Dalle torri militari a uno dei "gioielli" dell'Art Nouveau in Sicilia... tutto sul mare. Con questo video di Carmelo Di Salvo vi mostriamo una delle coste più belle della Sicilia

Balarm
La redazione
  • 4 giugno 2022

Dalle torri militari a un edificio storico considerato uno dei "gioielli" dell'Art Nouveau in Sicilia. Con questo video realizzato dal videomaker Carmelo Di Salvo per il suo progetto "In giro con Milo", vi mostriamo la bellezza della costa di Trapani e in particolare, tre delle sue principali attrazioni: La Colombaia, il Villino Nasi e la Torre di Ligny.

La Colombaia, detta anche Torre Peliade o Castello di Mare, è una fortezza medievale, di origini molto antiche, posta su un'isoletta all'estremità occidentale del porto di Trapani. La prima costruzione per motivi militari, viene, infatti, attribuita dallo storico Diodoro Siculo, intorno al 260 a.c., ad Amilcare Barca durante la prima guerra punica.

La torre è alta 32 metri, composta da quattro piani sovrapposti, con il primo adibito a cisterna, mentre l'ingresso originario si trovava al secondo piano. È uno dei migliori esempi di architettura militare in Sicilia.

La Casina Nasi, o Villino Nasi, è un edificio storico in stile Art Nouveau. Si trova in una sottile lingua di terra, tra Torre di Ligny e il Castello della Colombaia, di fronte allo Scoglio Palumbo.
La costruzione della villa, che la cittadinanza di Trapani volle donare al suo illustre concittadino, l'ex ministro Nunzio Nasi, iniziò nel 1898.
La costruzione è in bugnato rustico e vi si accede attraverso un lungo viale. Il prospetto è scandito da pilastri angolari, con due ali sporgenti terminanti con decorazioni.

La torre di Ligny fu eretta nel 1671 su ordine del capitano generale del Regno di Sicilia Claude Lamoral, principe di Ligne, durante la dominazione spagnola della Sicilia, sugli scogli che formano la prosecuzione della stretta lingua di terra della città antica, chiamata anticamente Pietra Palazzo. Fu eretta a difesa della città dalle incursioni dei corsari barbareschi. Nel 1806 fu reso praticabile il passaggio che la collegava con la terra. Fino al 1861 erano installati dei cannoni sul tetto. Durante la seconda guerra mondiale fu usata dalla Marina militare come postazione antiaerea.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

I VIDEO PIÙ VISTI DEL MESE