CORONAVIRUS

HomeMagazineSocietàAttualità

Vaccini anti-Covid in Sicilia per soggetti "non gravi" (dai 16 ai 59 anni): chi può prenotare

Si amplia la platea di coloro che possono ricevere il vaccino. È possibile registrarsi sia sulla piattaforma di Poste Italiane che sul sito della Fiera del Mediterraneo di Palermo

Balarm
La redazione
  • 10 maggio 2021

Si amplia ancora una volta in Sicilia la platea dei soggetti che possono ricevere il vaccino antiCovid. Si sono aperte infatti anche le prenotazioni per la fascia d'età compresa tra i 16 e i 59 anni per i soggetti con "patologie non gravi".

Sia sulla piattaforma di Poste Italiane che sul sito della Fiera del Mediterraneo (per chi deve vaccinarsi a Palermo) è possibile registrarsi e prenotare il vaccino.

La campagna dedicata a questa fascia di popolazione riguarda chi rientra nella categoria 4, ovvero chi è affetto dalle seguenti patologie:
- patologie neurologiche
- malattie respiratorie
- diabete
- ipertensione arteriosa
- Hiv
- malattie autoimmuni
- immunodeficienze
- malattie cerebrovascolari
- insufficienza renale/patologia renale
- malattie epatiche
- malattie cardiocircolatorie
- patologie oncologiche

Occorre registrarsi e poi esibire, al momento della vaccinazione, l'autodichiarazione accompagnata dalla relativa documentazione presso i centri vaccinali e hub nella regione.

La prenotazione sarà soggetta a ulteriore verifica dei requisiti in fase di accesso. Solo se in possesso della documentazione attestante l'appartenenza alla categoria in target si potrà procedere alla vaccinazione.

Chi può ricevere il vaccino
Attualmente in Sicilia possono prenotare la vaccinazione: gli estremamente vulnerabili, gli over 80, le forze dell'ordine, il personale sanitario, il personale scolastico, i 70enni, i 60enni, i conviventi/caregiver di soggetti ad alto rischio, i 50enni senza patologie, e adesso anche dai 16 ai 59 anni con lievi patologie.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI