MOBILITÀ

HomeMagazineTerritorio

Via Emerico Amari ancora chiusa: è colpa della pioggia ma Palermo dovrà aspettare

La rete Ferroviaria Italiane aveva detto che entro febbraio avrebbe tolto i cantieri da via Emerico Amari a Palermo: invece fino al 31 marzo (almeno) non se ne parla

Balarm
La redazione
  • 7 marzo 2018

Il cantiere di via Emerico Amari a Palermo

Ci eravamo lasciati, in questo articolo della fine di gennaio, con il promemoria appeso alla data del 28 febbraio 2018 del calendario: giorno in cui la via Emerico Amari a Palermo sarebbe dovuta tornare interamente carrabile.

Ci si sono messi la pioggia e il vento a rallentare le operazioni di cantiere e quindi ritorniamo a registrare un nuovo slittamento nella riapertura della via.

Con ordinanza n°219 del 2 Marzo 2018 il dirigente del Servizio Trasporto Pubblico di Massa e Piano URbano del Traffico ha ordinato la proroga della cantierizzazione dell’area 4 di via Emerico Amari, a esclusione del tratto già riconsegnato, sino al 31 marzo 2018 o giorno precedente.

Il documento è stato redatto a seguito di una richiesta di proroga inviata dalla Tecnis Spa al Comune di Palermo, per ovviare al non rispetto del cronoprogramma dei lavori, causati appunto dalle avverse condizioni metereologiche, secondo quanto ribadito dall’azienda.

Chissà come la prenderanno quei commercianti che erano sul piede di guerra e pronti a intraprendere azioni legali contro questa perdurata chiusura dell’asse Amari.

A ogni modo, queste date annunciate diventano relativamente attendibili se a ridosso di esse vengono emanate nuove ordinanze.

Magari questa proroga ha ragione di essere richiesta e applicata, fatto sta che con questi ritardi accumulati è lecito per ogni cittadino domandarsi se le motivazioni comunicate coincidano sempre con la realtà o meno.

articoli recenti