ARTE

HomeMagazineCultura

Education hub: il bus di "Manifesta 12" che porta gli artisti nei quartieri di Palermo

Quaranta studenti dell’Università di Palermo e dell’Accademia di Belle Arti lavorano a “L'hub mobile", il bus dell'arte di "Manifesta 12" che porta gli artisti nei quartieri

Mariantonia Ciprì
Responsabile Informagiovani, Formazione e Mostre di Balarm
  • 13 novembre 2017

Educarion Hub Day per Manifesta 12 a Palermo (foto di Michele Cammarata)

L'arte con gli occhi di giovani studenti palermitani: parte l'iniziativa per l'Education hub, il bus che in occasione di "Manifesta 12" porterà gli artisti nei quartieri più periferici fino alla chiusura della Biennale, da aprile a novembre 2018.

A cimentarsi nella realizzazione dei lavori al bus dell'arte sono quaranta studenti dell’Università di Palermo e dell’Accademia di Belle Arti che lavoreranno sotto la guida degli architetti Carmelo Rodríguez e Rocío Pina.

I due architetti, che provengono dall'Enorme Studio di Madrid, sono da sempre impegnati a sperimentare metodi alternativi di progettazione e studio delle dinamiche urbane contemporanee favorendo la partecipazione attiva dei cittadini.

Education Hub è un progetto del Dipartimento Educazione di Manifesta 12, realizzato in collaborazione con l’Università e l’Accademia di Belle Arti di Palermo, e la società per il trasporto pubblico AMAT, promosso da DGAAP, Direzione Generale Arte e Architettura contemporanea del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

L'Education hub è un bus itinerante (visualizza le date): obiettivo del progetto è uscire dal centro della città e andare incontro ai cittadini nei quartieri più periferici, con un programma che prevede performance, laboratori, incontri, proiezioni, visite guidate, progetti educativi digitali e molto altro ancora.

Un progetto partecipato promosso dal Mibact che a Palermo, Capitale Italiana dei Giovani 2017, che girerà per la città di Palermo per tutta la durata della biennale, facilitando così l’incontro e il dialogo tra Manifesta e le periferie della città ospitante.

Un intenso programma di interventi site-specific, performance, laboratori, incontri, proiezioni, visite guidate alla città, progetti educativi digitali che offre la possibilità di mettere in mostra la propria progettualità, con relativa programmazione di iniziative.

articoli recenti