MANIFESTAZIONI

HomeMagazineCultura

"Festambiente Mediterraneo" a Palermo: le iniziative dell'ecofestival a impatto zero

Ambiente, sostenibilità, cibo, arte e musica. "Festambiente Mediterraneo" anima dal 14 al 17 settembre i Cantieri alla Zisa di Palermo con un programma ricco di eventi

Caterina Damiano
Giornalista e Coordinatrice di redazione di Balarm
  • 6 settembre 2017

Musica e momenti di dibattito, laboratori e artigianato: anche quest'anno Palermo ospita "Festambiente Mediterraneo" ecofestival internazionale giunto alla sua quarta edizione e in programma da giovedì 14 a domenica 17 settembre ai Cantieri culturali alla Zisa. L'ingresso è gratuito.

Il festival, organizzato da Legambiente, ospita diverse aree, dalla piazza centrale allo spazio dibattiti, all'interno delle quali si svolgono eventi (visualizza il programma completo) dedicati ai temi legati al Mar Mediterraneo.

Durante tutte le giornate è possibile visitare l'ecomercato artigianale, area dedicata interamente a piccoli artigiani, hobbisti e produttori locali per far conoscere le loro originali produzioni, e si può pranzare al Ristorante Mediterraneo, che propone un menu che racconta la tradizione delle diverse sponde del Mare Nostrum.

La manifestazione ha inizio giovedì 14 settembre alle ore 18 con la cerimonia di inaugurazione, per proseguire con una serie di attività comprendenti presentazioni di libri e proiezioni. La chiusura della giornata è affidata alla Gaudats Junk Band, insieme di musicisti che suona con strumenti realizzati da oggetti riciclati, che si esibirà alle 22.30 nell'area concerti.

Il festival continua venerdì 15 settembre a partire dalle ore 10 con i laboratori dedicati ai bambini, mentre nel pomeriggio sono previsti incontri, dibattiti sul clima e proiezioni. Infine, a partire dalle ore 21 si esibirà Alessio Di Modica con "I cunti di mare", seguito da i Ciaudà.

Si prosegue sabato 16 settembre con diverse iniziative, tra cui il trekking culturale urbano "Alla Ricerca delle piante Monumentali di Palermo" con partenza dall'Orto Botanico. Durante la giornata verrà riservato uno spazio per un omaggio a Nino Buttitta.

Domenica 17 settembre, giornata di chiusura del festival, sono in programma, tra i vari eventi, i laboratori di educazione ambientale per bambini e la presentazione, per la prima volta a Palermo, di "Storie di sangue, amici e fantasmi. Ricordi di mafia", il libro di Pietro Grasso, alla presenza dell'autore e Presidente del Senato.

Quattro giorni di riflessione e dibattito che vogliono trasmettere un unico importante messaggio: sostenibilità in tutte le sue forme, nelle abitudini di mobilità, nella produzione e gestione dei rifiuti. Grazie a un accordo con AzzeroCO2 tutti i Festival di Legambiente azzerano le emissioni prodotte attraverso interventi di compensazione.

Quelle elencate sono solo alcune delle attività previste da "Festambiente Mediterraneo". Per tutte informazioni è possibile consultare il sito web della manifestazione.

articoli recenti