Arti performative

HomeInformagiovaniArti performative

Giovani talenti del teatro siciliano: selezioni aperte per il Premio Città Laboratorio 2020

Teatro Biondo e Fondazione Orestiadi selezionano progetti inediti degli under 35 siciliani: al vincitore un contributo di 5.000 euro per la realizzazione dello spettacolo

Balarm
La redazione
  • 26 novembre 2019

Maria Chiara Pellitteri, Noemi Scaffidi, Miriam Aurora Scala e Silvia Trigona in "Le sorelle N.", vincitore del Premio Città Laboratorio 2019

Gruppi di recente formazione, artisti impegnati in nuovi percorsi di ricerca teatrale, drammaturgica e linguistica tutti siciliani e rigorosamente under 35: a questi si rivolge il Premio Città Laboratorio 2020 indetto dal Teatro Biondo di Palermo e dalle Orestiadi di Gibellina.

Giunto alla terza edizione, il Premio riconferma il suo scopo originario: valorizzare i giovani autori, registi, coreografi, attori, musicisti, drammaturghi e i diversi linguaggi della scena teatrale siciliana.

Autori e partecipanti al progetto devono essere residenti in Sicilia e non devono avere compiuto i 35 anni di età alla data di scadenza del bando. Nel caso di compagnie o gruppi, la maggioranza degli attori in scena, il regista o coreografo e l’autore devono necessariamente essere residenti in Sicilia.

I partecipanti, inoltre, non devono appartenere a strutture riconosciute e sovvenzionate dal Ministero o dalla Regione Siciliana.

I progetti teatrali originali e inediti (prosa, narrazione, teatro-danza, performance, teatro gestuale) destinati alla scena devono essere presentati via mail entro il 3 dicembre all'indirizzo festival@orestiadi.it, corredati dall'apposito modulo compilato in ogni sua parte scaricabile dal sito web della Fondazione Orestiadi.

Tra questi le direzioni del Teatro Biondo e delle Orestiadi di Gibellina sceglieranno un massimo di 15 progetti a cui verrà comunicata la partecipazione alla fase di selezione che si svolgerà il 18, 19 e 20 dicembre al Teatro Montevergini.

I partecipanti selezionati esporranno frammenti o parti del loro progetto in forma diretta e performativa, contenendo il loro intervento in un tempo massimo di 10 minuti.

Un osservatorio critico sceglierà il progetto vincitore del Premio che consiste in un contributo di 5.000 euro che servirà a presentare un’anteprima del lavoro alle Orestiadi di Gibellina (luglio/agosto 2020) e successivamente il lavoro compiuto al Teatro Biondo di Palermo.

Il Premio Città Laboratorio è realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Scena Aperta di Palermo e con il sostegno dell’assessorato Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana.

ARTICOLI RECENTI