MANIFESTAZIONI

HomeMagazineTerritorio

A rischio il "Carnevale Sociale" che anima le periferie di Palermo: parte la raccolta fondi

Un appuntamento per i bimbi ma anche uno momento di confronto che anima le vie periferiche della città di Palermo: a rischio sfilate, maschere e coriandoli

Balarm
La redazione
  • 16 febbraio 2019

Il "Carnevale Sociale" che giunge quest'anno alla sua undicesima edizione è in grave difficoltà e rischia di saltare. Questo appuntamento annuale rappresenta uno dei rari momenti di confronto che animano le vie periferiche della città di Palermo, coinvolgendo quartieri popolari, parlando di diritti e inclusione, con la partecipazione degli abitanti, le scuole e le associazioni in momenti collettivi di divertimento e socialità, importanti per creare quel clima di solidarietà che tanto è messo a rischio in questo momento storico di imbarbarimento umano e culturale.

Questa edizione della manifestazione (che si dovrebbe tenere dal 28 febbraio al 5 marzo) porta con sè un'amara notizia: il finanziamento ricevuto per le scorse edizioni quest'anno non ci sarà.

Ma le 30 realtà che operano sui territori, dalla Vucciria al CEP, dalla Kalsa allo Zen, da Ballarò a Monte Pellegrino passando per il Borgo Vecchio fino ad arrivare a Partinico, grande novità di questa edizione, non vogliono darsi pervinte e anzi provano a rilanciare con un appello rivolto alla cittadinanza affinché vengano supportate e poter regalare una festa ancor più bella quest'anno.

Così parte l'appello a partecipare ad una cena di autofinanziamento che si tiene sabato 23 febbraio alle ore 20 a Santa Chiara dove verranno presentate le nove sfilate in programma nel carnevale Sociale 2019. Un appuntamento importante per non disattendere le aspettative che gli abitanti dei quartieri, ma soprattutto le bambine e bambini, hanno nei confronti di uno dei momenti di festa e socialità e che aspettano. La cena ha un costo di dieci euro, per info e prenotazioni al numero 339 5811817.

I finanziamenti servono per l'acquisto di coriandoli, chiacchiere e per il noleggio dei service e dei mezzi necessari per i sound-system per le sfilate, ma anche per il servizio pullman che permette alle bambine e ai bambini dei quartieri di spostarsi negli altri quartieri per le diverse sfilate.

articoli recenti