BORGHI

HomeMagazineSocietàAttualità

Case a un euro mania, Sicilia magnetica per gli stranieri: Mussomeli finisce sulla Cnn

Sono sempre di più i turisti stranieri che approfittano delle iniziative dei piccoli borghi finalizzate al contrasto dello spopolamento e al recupero dei luoghi più suggestivi

Dario La Rosa
Giornalista
  • 18 novembre 2019

Lo scorcio di un borgo siciliano

Mussomeli, Gangi, Salemi: quella della vendita delle case a un euro è diventata, in Sicilia, una vera mania che attrae sempre più turisti stranieri in cerca di una casa a poco prezzo in cui passare le proprie vacanze o immaginare il luogo del buen retiro.

E' così che i media internazionali si occupano sempre più spesso dei luoghi che offrono questa possibilità e che stanno recuperando i propri centri storici grazie a questa iniziativa.

Si comprano case ad un euro e poi l'obbligo è solo quello di restaurarle e renderle nuovamente belle. Un toccasana anche per l'economia siciliana degli architetti, che possono sbizzarrirsi in progetti vintage per trasformare vecchi ruderi in bellissime casette da vivere sia in estate che in inverno.

E tutti sembrano essere contenti. Così almeno appare dalle interviste realizzate dalla Cnn, che ha pubblicato un servizio in cui i tanti turisti che hanno acquistato casa nel borgo in provincia di Caltanissetta, famoso per la sua rocca, raccontano dei restauri e di come si godono la vita con le nuove case a basso prezzo.

Un sistema economico che sta creando pian piano anche un indotto interessante. Alcuni si presentano per le case ad un euro ma poi finiscono per acquistarne una da diecilimila. L'obbligo del restauro mette in moto non solo architetti per la progettazione ma anche artigiani che a vario titolo si occupano dei lavori.

Una scommessa che potrebbe far gola anche ai tanti siciliani che hanno voglia di tornare dall'estero o mettersi in gioco all'insegna del nuovo motto "Si resti arrinesci" di cui abbiamo parlato.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI