PROGETTI

HomeMagazineLifestyleSocietà

Cosa farai quando si potrà uscire? Online un portale per raccontare speranze e progetti

Sul portale Quandoesco.it tanti post-it lasciati su una lavagna virtuale che raccontano pensieri semplici e concreti guardando al futuro alla fase successiva al Coronavirus

Balarm
La redazione
  • 9 aprile 2020

Il portale Quandoesco.it, ideato da un gruppo di designer messinesi

Quale sarà la prima cosa che farai quando potrai uscire senza restrizioni? Qual è il pensiero positivo che ti fa guardare al futuro e illumina le tue giornate?

Queste le domande alle quali hanno risposto in meno di 24h oltre 200 persone da tutto il mondo – USA compresi – pubblicando sul portale QuandoEsco.it cosa faranno appena potranno uscire senza restrizioni.

Tanti post-it su una lavagna virtuale che raccontano pensieri semplici e concreti al tempo del Covid. Un’occasione per mantenere viva l’immaginazione e generare una contaminazione positiva tra persone fisicamente distanti ma accomunate dal desiderio di guardare al futuro.

Il progetto ideato a Messina da Idib Group, un team di professionisti del digitale, mette ancora una volta il web a servizio delle persone con uno strumento di dialogo ma anche di relazione e partecipazione.

«Siamo convinti – spiega Francesco Stagno d'Alcontres, Ceo e progettista dei servizi digitali di Idib Group - che oggi serva offrire alle persone un'occasione per esprimere, almeno virtualmente, la propria libertà, con l'obiettivo di creare un luogo pieno di sola positività all’interno del quale ognuno possa contribuire, con il proprio piccolo desiderio, alla costruzione di un immaginario comune».



Tanti i desideri che stanno animando Quandoesco.it, dal caffè con gli amici all’abbraccio dei familiari passando, perché no, da parrucchiere ed estetista.

«Non chiediamo di fare grandi progetti, che sarebbero impegnativi e forse controproducenti, ma di usare lo strumento per appuntare piccoli pensieri felici che ci aiutino ad attraversare questo periodo - aggiunge Donatella Ruggeri, psicologa nel team di design. Lo scopo è anche quello di curiosare tra le idee degli altri, dare il nostro appoggio con un like, avere una visione strategica e un atteggiamento attivo in risposta all'ansia generata dall’infosfera, ansia che non trova valvole di sfogo».

Non resta che pensare quale sarà la prima cosa da fare quando potremo uscire senza restrizioni, pubblicarla sul portale e condividerla sui social, dove l'hashtag ufficiale è #quandoesco.

ARTICOLI RECENTI