CITTÁ

HomeMagazineTerritorio

Da gioiello neoclassico a residenza per clochard: succede al Foro Italico di Palermo

Le fotografie dell'interno del palchetto della Musica del Foro Umberto I con spazzatura e giacigli per i senzatetto sono state scattate dall'associazione Comitati Civici di Palermo

Balarm
La redazione
  • 18 marzo 2019

Il Palchetto della Musica del Foro Umberto I (Foro Italico) è stato ripulito nel 2012: è stato costruito a metà Ottocento (1846) secondo lo stile neoclassico in voga all'epoca per le esibizioni pubbliche di bande musicali e orchestre.

Da diversi anni ormai è semi abbandonato: nessuno organizza più manifestazioni di alcun tipo tra le colonnine del "tempietto" e lo spazio è diventato un tetto sotto al quale ripararsi per i clochard e parco giochi per i piccoli vandali di quartiere.

Un intervento di pulizia straordinaria è stao messo in atto dalla Rap e dalla Reset "che - si leggeva in una nota del Comune del 2012 - sottolinea l’attenzione posta dalla polizia municipale sul decoro e sulla vivibilità cittadina e si inserisce nell’ambito del potenziamento disposto nei giorni scorsi su input dell’amministrazione comunale".

Ma eccoci di nuovo qui: il monumento di Domenico Lo Faso e Carlo Giachery è circondato da spazzatura, manca in alcune delle sue parti in ferro battuto e, dopo aver divelto la porta d'ingresso, al suo interno qualcuno ha depositato materassi, scarpe, indumenti e cartoni, coperte.

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando questo stesso posto era il "simbolo delle passeggiate estive della nobiltà e della borghesia palermitana" (per citare un articolo del 2012 che descrivera appunto l'intervento di manutezione straordinaria).

GALLERY RECENTI