SALUTE

HomeMagazineSalute

Disinfettante per le mani fatto in casa: la ricetta dell'OMS ci spiega come prepararlo

Mai improvvisarsi piccoli chimici: l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha diffuso la ricetta per preparare in casa con pochi ingredienti l'ormai introvabile "Amuchina"

Nicoletta Fersini
Giornalista e fotografa
  • 20 marzo 2020

La prevenzione è tutto, ce lo hanno ripetuto più volte e ormai dovrebbe essere come un mantra: le regole base diffuse sin da subito per contrastare la diffusione del Coronavirus ci raccomandano in primis di lavare spesso le mani utilizzando acqua e sapone oppure prodotti disinfettanti, come l'Amuchina per intenderci.

Quante volte da piccoli le mamme ci hanno detto e ripetuto di lavarci le mani? Oggi in emergenza sanitaria non è più soltanto una buona pratica quotidiana: è un modo per ridurre la presenza di germi e microrganismi potenzialmente dannosi, incluso il silente ma resistente virus che stiamo fronteggiando (e che rimane vivo sulle superfici per diverse ore).

Quello che abitualmente è un semplice gesto, quasi meccanico, diventa oggi un'importante arma per la nostra salute e di chi ci sta vicino e a ribadirlo è l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization), che ha messo a disposizione sul suo sito ufficiale tutte le info utili sull'emergenza sanitaria.



Da quando il Coronavirus ha iniziato a diffondersi, però, i gel detergenti utili soprattutto per chi non si trova in casa e ha la necessità di lavare le mani sono praticamente introvabili nei supermercati come nelle farmacie, ma per correre ai ripari l'OMS ha diffuso una ricetta per prepararli in casa.

Attenzione a non improvvisarci "piccoli chimici": la ricetta richiede l'uso specifico di prodotti chimici che vanno utilizzati seguendo i passaggi e le quantità richieste con estrema precisione. Parliamo di prodotti che maneggiati in modo sbagliato possono essere pericolosi e tossici.

Il disinfettante per le mani raccomandato dall'OMS (potete scaricare la ricetta da questo link), sulla base di numerosi studi, deve contenere almeno il 60% di alcol. In questo modo il prodotto ha un'azione rapida e svolge un'attività microbicida ad ampio spettro.

Per preparare 200 ml di prodotto occorono i seguenti ingredienti:
- 135 ml di alcol etilico al 96% (quello bianco usato per preparare i liquori, non quello rosa; in alternativa si può utilizzare l'alcol isopropilico);
- 8,5 grammi di acqua ossigenata al 3% (quella classica a 10 volumi);
- 3 grammi di glicerina (oppure glicerolo) al 98%;
- acqua distillata (va bene anche far bollire dell'acqua e lasciarla raffreddare).

Occorrono, inoltre, una bottiglia o un contenitore di plastica o vetro in versare gli ingredienti e un attrezzo di plastica, metallo o vetro per mescolare il prodotto.

Raccolto l'occorrente - per fortuna molti degli ingredienti si trovano già in casa, altri invece si possono acquistare in farmacia oppure online - si può procedere con i vari passaggi:
- Prima di tutto si versa l'alcol nel contenitore (o bottiglia) e si aggiunge l'acqua ossigenata;
- Si aggiunge poi la glicerina (o glicerolo) usando un misurino. Essendo una sostanza molto densa che tende ad aderire alle pareti, basta risciacquare il misurino con un po' di acqua distillata e versare la rimanenza del prodotto nel contenitore;
- Infine si aggiunge l'acqua distillata quanto basta per arrivare a 200 ml.

Una volta che gli ingredienti sono tutti nel contenitore vanno mescolati delicatamente. Il disinfettante ottenuto, poi, va lasciato a riposo per almeno 72 ore prima dell'utilizzo e conservato sempre lontano da fonti di calore.

Il disinfettante per le mani fatto in casa può essere preparato anche in quantità maggiori (il documento dell'OMS spiega come prepararne 10 litri, ad esempio) con il medesimo procedimento e dividendo il prodotto in contenitori più piccoli pronti all'uso. Ricordiamo, inoltre, che è adatto anche per disinfettare le superfici e che, se conservato correttamente, può essere utilizzato per diversi mesi.

ARTICOLI RECENTI