SOCIETÀ

HomeMagazineCultura

Falcone spara a Borsellino: la deturpazione del murale milanese fa il giro del web

Un gesto brutale che fa fatto il giro del web: il murale antimafia dedicato a Falcone e Borsellino di via Porta Ticinese a Milano è stato deturpato da un vandalo

Balarm
La redazione
  • 12 febbraio 2018

Non c'è limite alle mancanze di rispetto e ciò è chiaro in particolare dopo quello che è successo in via Porta Ticinese a Milano. Durante la notte un vandalo ha deciso di sfregiare un murales del 2013, omaggio ai magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Il murale originale ritraeva i due magistrati in una delle loro pose più note: Falcone alle spalle di Borsellino, positivi. Due combattenti che non si scordavano mai di sorridere, nonostante sapessero bene di avere le ore contate.

Durante il weekend, purtroppo, una persona incivile ha pensato di "personalizzare" il murale, aggiungendo una pistola rossa puntata alla tempia di Borsellino e del sangue che esce dalla parte opposta, proprio come se fosse Falcone a sparargli, uccidendolo.

Un gesto che ha stravolto i milanesi e che ha fatto il giro del web grazie al palermitano Alvise Salerno, che ha fotografato il murales deturpato e lo ha postato su Facebook, causando sdegno e orrore.

Il murale è stato subito pulito e sono state affisse alcune frasi che condannano il gesto. Nel frattempo si sta ancora cercando l'autore dell'atto vandalico.

articoli recenti