GRANDI EVENTI

HomeMagazineSport

Giro d'Italia 2020: è spoiler sulle tappe siciliane tra viste mozzafiato e adrenalina

L'appuntamento alle partenze è a Budapest: i ciclisti e i team dopo tre tappe in Ungheria si spostano a Palermo il 12 maggio con dei voli charter per la parte italiana

Balarm
La redazione
  • 24 ottobre 2019

Immagine di repertorio

Torna il Giro d'Italia 2020 partirà da Budapest e dopo le prime tre tappe in Ungheria l'intera carovana si trasferirà a bordo di aerei a Palermo, per la prima tappa italiana delle tre previste in Sicilia.

Dove vederli: il 12 maggio si corre la Palermo - Agrigento, poi Caltanissetta - Etna con l’inedito versante Nord di Piano Provenzana, a quota 1800 metri, che rappresenta il primo arrivo in salita e, infine, Catania - Villafranca Tirrena, tra Messina e Milazzo.

La parte italiana partirà dunque dalla Sicilia per poi risalire lo Stivale: Palermo – Agrigento, con arrivo in città su uno strappo di 3,7 km al 5.4%, Caltanissetta - Piano Provenzana sull'Etna, con 17 km quasi al 7%, poi Catania - Villafranca Tirrena, in Calabria Mileto - Camigliatello Silano con due salite introrno al 6%, Castrovillari - Ceglie Messapica verso la Puglia, Giovinazzo-Vieste, San Salvo-Tortoreto Lido con ben quattro muri ma dopo il primo giorno di riposo, Civitanova - Rimini per i velocisti, ricopiato con partenza da Cesenatico il percorso della Granfondo 9 Colli, Cervia-Monselice ancora per velocisti.



La seconda settimana parte con la crono già citata, poi si torna in salita da Rivolto con l’arrivo sul Piancavallo, Udine - S.Daniele con quattro muretti, il tappone che da Bassano del Grappa va a Madonna di Campiglio, 216 km con ben 5 valichi, Pinzolo - Laghi di Cancano sempre con diverse erte da superare, poi tornano i velocisti con la Morbegno-Asti,.

È nella parte finale che il sadismo francese viene superato da quello italiano: tappone Alba-Monte Fraiteve di 230 km circa e quattro scollinamenti tra cui il finale di 19 km al 6,8%. I sopravvissuti, e il vincitore, sfileranno nella crono a Milano per 15 km.

La prima delle 12 volte in cui la corsa è arrivata a Palermo risale al 1930 con l’arrivo della seconda tappa proveniente da Catania (vinta da Leonida Frascarelli), nel 2008 Palermo ospitò la cronometro a squadra che diede il via al Giro.

Nel 1972, 1989, 1999, 2003 e nel 2011 il giro è passato dalla Sicilia ben 18 volte ma non da Palermo.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI