ARTE

HomeMagazineCulturaArte

Guarda sui social e trova la sorpresa: artista siciliana è sulla copertina della rivista "AD"

Marilina Marchica, siciliana classe 1984, che vive tra Roma e la sua amata Agrigento, a sorpresa ha trovato una sua opera nella prima pagina della prestigiosa rivista

Rosa Guttilla
Giornalista
  • 27 agosto 2020

la copertina della rivista con l'opera di Marilina Marchica

Può capitare che un giorno ti svegli e, passando svogliatamente da un post all'altro di un social network, ritrovi una tua opera sulla copertina di una delle più importanti riviste internazionali.

Non è una fantasia e neanche un desiderio ma quanto è accaduto a Marilina Marchica, artista siciliana classe 1984, che vive tra Roma e la sua amata Agrigento.

Quello che ci ha raccontato ancora incredula è testimonianza concreta di come basti credere in ciò che si fa con passione e abnegazione per arrivare un giorno, senza neanche saperlo, ad essere riconosciuti e apprezzati.

È così, per caso, che Marilina ha visto sulla copertina della rivista "AD" lo scatto dell'interno dell'abitazione di una designer e fin qui niente di insolito. La scoperta è stata trovare uno dei suoi quadri, appeso alla parete principale, campeggiare nel bel mezzo della foto.

«Circa un anno fa questa designer - ci ha detto l'artista - aveva acquistato questa mia opera ma non avrei mai pensato che l'avrei rivista un giorno sulla copertina di una prestigiosa rivista. Fare questo lavoro per me è un sogno ed è talmente appagante che non pensi mai diventi un vero lavoro o, peggio ancora, che ti porti alla notorità, perchè non è questo lo scopo primario che mi spienge nella mia ricerca di artista».



Non ci crede ancora Marilina in questo sogno realizzato ma quando le si chiede da quanto tempo è che si occupa di arte lei con la semplicità di chi "vive di arte" risponde: «Da sempre».

Laureata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, approfondita la formazione presso la Universidad Politécnica de Valencia, ha partecipato a diverse mostre sul territorio nazionale e internazionale. Alle personali alla FAM Gallery di Agrigento, alla galleria A Sud Arte Contemporanea di Realmonte e all’intervento site-specific per la cripta della Chiesa di Santa Maria del Piliere a Palermo, si aggiungonoo le partecipazioni al Premio FAM delle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento e alla residenza d’artista a Villa Aurea - Valle dei Templi, promossa dalla Sovrintendenza dei Beni Culturali di Agrigento.

Dopo essersi fatta notare con la sua arte in Sicilia, senza grandi sforzi - e forse per questo stenta ancora a riconoscere il suo peculiare talento - Marilina ha visto pubblicare le proprie opere su riviste e volumi specializzati tra cui nel 2015 “The New Collectors Book”, curato da Basak Malone.

Fare arte come respirare fisiologiocamente ogni secondo: sembra essere cosi per questa giovane artista che, dividendosi adesso tra Roma e Agrigento, non vede l'ora di ritornare nella sua Isola non perchè sia di particolare ispirazione ma perchè la sua ricerca si basa sul legame personale con i luoghi e "non-luoghi" che conosce dalla nascita.

«La mia ricerca si fonda sulla necessità di prendersi cura dei luoghi che possono essere di una bellezza straordinaria ma anche simbolo di grande fragilità; per questo motivo - continua Marilina - credo che sia necessario fare questo lavoro con onestà, senza bleffare e assecondando ciò che si sente dentro se stessi ogni giorno. L'interazione con il posto, con il nostro modo di vivere, scoprire il tessuto sociale che mi circorda è fondamentale spunto per creare».

In quest'ottica si collocano le opere realizzate con carta, detriti, impronte che vengono utilizzati come colori e materia e che definiscono un progetto informale di nuovi paesaggi che rispondo, in primis, all'input di luoghi e atmosfere conosciute.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI