INIZIATIVE

HomeMagazineTerritorio

Gli studenti del Vittorio Emanuele III delusi: dopo le promesse Salvini diserta l'incontro

Il Ministro aveva annunciato nei giorni scorsi di voler incontrare gli studenti, oggi a Palermo per le commemorazioni del giudice Giovanni Falcone non si è presentato

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 23 maggio 2019

Gli studenti del Vittorio Emanuele III con lo striscione "Salvini noi siamo qua. Cosa dovevi dirci!?!"

«Dopo i proclami dei giorni scorsi, in cui il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha annunciato che avrebbe incontrato gli studenti del Vittorio Emanuele III di Palermo, non si presenta all’appuntamento».

Leggi anche "L'incontro c'è stato ma (per ora) la Dell'Aria resta sospesa: Salvini è andato dalla prof" e "Nel giorno delle Stragi le scritte a Palermo: Chi di barconi ferisce, di balconi perisce".

A parlare è il rappresentante di istituto del Vittorio Emanuele III, l'istituto tecnico di Palermo da cui la docente Rosa Maria Dell'Aria è stata sospesa con una nota del Provveditorato all’istruzione, provvedimento disciplinare arrivato per "omessa vigilanza".

La professoressa in questione è ritenuta meritevole di sospensione in quanto ha “permesso” che dei suoi studenti paragonassero il Decreto Sicurezza di Salvini alle leggi razziali fasciste il un elaborato nato per la Giornata della Memoria.

Il Ministro dell'Interno Salvini ha detto a più riprese nei giorni scorsi di volere incontrare la professoressa e gli studenti. il Ministro a Palermo per le commemorazioni del giudice Giovanni Falcone e la sua scorta, era atteso dagli studenti, ma non si è presentato.

«Questo avvenimento ci da la conferma di quello che era solo una supposizione, - aggiunge il ragazzo - cioè che il Ministro Salvini ha fatto una promessa senza di fatto mantenerla, esclusivamente perché è in campagna elettorale».

«I ragazzi del Vittorio Emanuele III erano aperti e pronti al dialogo, - continua - perché il diritto di parola a noi negato, attraverso il provvedimento alla professoressa Dell’Aria, noi lo riconosciamo a chiunque.

Stamattina eravamo davanti alla nostra scuola con un messaggio scritto su uno striscione: Salvini noi siamo qua, cosa dovevi dirci?!, eppure sebbene ci hanno detto a più riprese che il Ministro sarebbe arrivato, non abbiamo visto nessuno. Siamo profondamente delusi dall’operato di un adulto che rappresenta le Istituzioni ai più alti vertici e gli chiediamo: che esempio ci stai dando?».

ARTICOLI RECENTI