Arte e design

HomeInformagiovaniArte e design

Raccontare l'immaginario Arabo Normanno: il contest

Il Comune di Palermo in collaborazione con Unesco Sicilia, ha lanciato il contest per raccontare attraverso foto, video e illustrazioni il sito Arabo-Normanno

  • 14 novembre 2016

Un'iniziativa per raccontare le meraviglie del sito Unesco "Palermo arabo-normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale" tramite immagini, video o qualsiasi mezzo a disposizione: si tratta di "Immaginario Arabo-Normanno", concorso lanciato dal Comune di Palermo. È possibile inviare le proprie opere entro il 4 dicembre.

Il concorso (visualizza il bando) realizzato in collaborazione con Unesco Sicilia, chiama a raccolta tutti coloro che vogliono stimolare la fantasia e la curiosità di chi si fa spettatore del meraviglioso teatro che è il percorso riconosciuto dall'Unesco.

È prevista una prima selezione attraverso i social network di 50 elaborati dai quali saranno selezionati due vincitori per ognuna delle tre categorie: foto, video e illustrazioni. Tutte le informazioni sono disponibili dal 15 settembre sul sito web ufficiale del sito Unesco.

Il concorso è rivolto infatti a tutti, senza limiti di età, nazionalità, qualifica o curriculum. I premi in palio sono molteplici e vanno dalla possibilità di trascorrere un weekend in uno dei siti Unesco d'Europa a buoni acquisto presso librerie o abbonamenti per stagioni concertistiche e teatrali per un valore massimo di mille euro ciascuno.



Ma più dei premi, come ricordato dal Sindaco, conta il percorso che conduce alla scoperta del patrimonio culturale della provincia di Palermo, lo stimolare la curiosità di chi ci vive o di chi è soltanto di passaggio.

Largo spazio alla creatività per il premio rivolto alle scuole, università accademie e associazioni culturali, che sono invitate a osare con ogni mezzo e rappresentazione per aggiudicarsi il premio speciale "Community Unesco".

Tra i promotori dell'iniziativa anche il Centro Sperimentale di Cinematografia di palermo, con sede ai cantieri Culturali della Zisa, luogo in cui saranno esposti i cinquanta elaborati finalisti.

«L'Arabo-Normanno non è una delibera formale dell'Unesco - ha dichiarato il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando - o qualcosa accaduta mille anni fa. Rappresenta la vita di tutti i giorni, per cui abbiamo pensato ad un concorso per raccogliere sensazioni e creatività con riferimento alla città, che fa dell'incontro di queste due culture la sua ricchezza».

Gli fa eco il professor Aurelio Angelini, direttore di Unesco Sicilia: «Ci poniamo l'obiettivo di far partecipare studenti, cittadini e turisti e di farli sentire coinvolti in questa grande sfida che è quella di valorizzare un patrimonio che non appartiene solo alla città ma a tutti i cittadini, che ne sono custodi».

«Per diventare patrimonio mondiale - continua Angelini - non è sufficiente un riconoscimento Unesco, ci deve essere la consapevolezza che si sviluppa richiamando le persone ad accorgersi della ricchezza culturale della propria terra».

A ideare il contest è stato Massimiliano Lombardo per conto della Fondazione Unesco. «Abbiamo raccolto oltre duecento lavori – racconta - segno evidente che la città risponde quando viene coinvolta su progetti credibili: questo il vero riconoscimento. La partecipazione da parte di uno straordinario capitale umano di creatività è ciò che dobbiamo saper valorizzare in vista di Palermo Capitale della Cultura».

ARTICOLI RECENTI