LAVORO

HomeInformagiovaniLavoro

Lavorare alla Camera dei Deputati: tirocini di 6 mesi per studenti (anche siciliani), come candidarsi

Un'opportunità messa a disposizione dal programma di tirocinio stipulato fra la Camera dei deputati e le Università Italiane. I requisiti e come candidarsi

Balarm
La redazione
  • 2 dicembre 2021

Camera dei Deputati

Un'esperienza di lavoro della durata di sei mesi alla Camera dei deputati, rivolta agli studenti universitari (anche siciliani).

Un'opportunità messa a disposizione dal programma di tirocinio stipulato in collaborazione fra la Camera dei deputati e le Università Italiane, attraverso il supporto organizzativo della Fondazione CRUI, con l’obiettivo di «sperimentare un più organico e sistematico coinvolgimento di studenti delle Università italiane in periodi di tirocinio presso le sedi della Camera dei deputati», come si legge sul bando.

Il programma è riservato a studenti iscritti ai corsi di laurea di I livello o magistrale e a ciclo unico particolarmente meritevoli, allo scopo di affinarne il processo di apprendimento e di formazione e di agevolarne le scelte professionali.

Nel dettaglio, si tratta di sei tirocini curriculari da svolgere alla Camera tra gennaio 2022 e giugno 2022.

I candidati prescelti avranno il compito di elaborare studi o ricerche utili per le strutture amministrative del settore della documentazione della Camera e per la propria tesi o per il proprio percorso formativo.



COME CANDIDARSI
Le candidature possono essere inviate esclusivamente per via telematica attraverso il form online sul sito della Fondazione Crui, entro le ore 17.00 del 3 dicembre 2021.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando in pdf.

DESTINATARI E REQUISITI
Per gli studenti di laurea triennale, occorre essere iscritti in: L-14 (Scienze dei servizi giuridici); L-16 (Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione); L-18 (Scienze dell’economia e della gestione aziendale); L-33 (Scienze economiche); L-36 (Scienze politiche e delle relazioni internazionali); L-37 (Scienze sociali per la Cooperazione, lo Sviluppo e la Pace).

Occorre inoltre aver maturato un numero minimo di 120 CFU; avere una media aritmetica degli esami sostenuti non inferiore a 25/30; ed età inferiore a 26 anni.

Per gli studenti di laurea magistrale, bisogna essere iscritti a una delle seguenti classi di laurea: LM/SC-GIUR (Scienze giuridiche); LM-16 (Finanza); LM-52 (Relazioni internazionali); LM-56 (Scienze dell’economia); LM-62 (Scienze della politica); LM 63 (Scienze delle pubbliche amministrazioni); LM-76 (Scienze economiche per l’ambiente e la cultura); LM-77 (Scienze economico-aziendali); LM-81 (Scienze per la cooperazione allo sviluppo); LM-90 (Studi europei);

Bisogna aver maturato un numero minimo di 50 CFU; avere una media aritmetica degli esami sostenuti non inferiore a 25/30; età inferiore a 29 anni.

Per studenti di laurea magistrale a ciclo unico la classe di laurea è LMG/01 (Giurisprudenza). Occorre inoltre aver conseguito un numero minimo di 230 CFU; avere una media aritmetica degli esami sostenuti non inferiore a 25/30; età inferiore a 29 anni.

È indispensabile infine avere una conoscenza, certificata dall’Università o da un organismo ufficiale di certificazione della lingua inglese a livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) o superiore.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI