ARTE E ARCHITETTURA

HomeMagazineCulturaArte e architettura

Il mare secondo la Squadrito

Balarm
La redazione
  • 6 febbraio 2006

Una mostra che vuole rappresentare un viaggio attraverso il colore azzurro del mare, esplorato nelle sue infinite variazioni di riflessi, onde, tracce, memorie. Alla Libreria del Mare di via Cala 50, a Palermo, è stata inaugurata “Vibrato Mare Proprio”, esposizione di 21 tele dell’artista e scrittrice Tommasina Squadrito, che durante la serata di presentazione ha proposto anche il suo video “Schermo Pensato”. La mostra, promossa da Letteralmente con la collaborazione di Pangea e I racconti di Luvi, è integrata dall’esposizione di cinque grandi tele intitolate “Il Riflesso”, già in scena ai Cantieri Culturali alla Zisa nel 1998 per lo spettacolo omonimo, a cura di Natalya Kolyakanova del Teatro d’Arte di Mosca. “Vibrato Mare Proprio” sarà visitabile fino al 16 febbraio dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.30. L’ingresso è gratuito. Per informazioni, spedire un’e-mail a info@libreriadelmare.com o telefonare allo 0913819038.

«Vedere un lavoro di Tommasina Squadrito equivale a cercare un'emozione – dice il critico cinematografico Paola Catania, che ha introdotto la mostra – Nel blu oltremare delle sue tele e negli squarci che vi si aprono si cela il ricordo di un viaggio, il senso di un abbandono, l'affiorare di un sentimento. Perdersi in questo gioco di approdi e partenze è quello che, con dolcezza, Tommasina ci chiede».
da.s.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI