MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

La svolta folk della Cantantessa: esce "Eva contro Eva"

  • 2 maggio 2006

Attesa e osannata, la Cantantessa torna in veste folk e più acustica del solito a caricare di onde sonore l’aria quasi estiva della nostra e della sua isola. Parliamo di Carmen Consoli e del nuovo tour caratterizzato dal leitmotiv della parola “fiume”, elemento fondamentale e comune di ogni civiltà. Dall’umile “Oreto” all’imponente Tamigi dunque, l’artista sceglie Palermo per iniziare il suo percorso musicale tutto “on the road”, fatto in autobus per l’appunto (col quale confessa di omaggiare la mitica Janis Joplin), che la vedrà salire sul palco dalla nostra città il 9 maggio al Palasport di Palermo (h 21.30, euro 26,45), per terminare il viaggio -tournèe a Londra l’8 giugno (Camden Centre).

Un viaggio che parte dal profondo sud, dalla terra natia, dalle origini mai dimenticate e che anzi negli anni sono diventante quasi i tratti caratteristici della sua personalità musicale, attraverso tappe di due giorni per ogni città visitata, nelle quali avrà modo di confrontarsi con gli artisti e alcune realtà sociali dei luoghi scelti per il tour. L’evento sarà naturalmente il modo più entusiasmante per presentare l'ultimo lavoro “Eva contro Eva” (titolo che, oltre a citare chiaramente la prima donna, fa riferimento all’omonimo film con Bette Davis), nei negozi di dischi dal 12 maggio non solo in Italia ma anche in Spagna, Francia, Germania, Olanda e Svizzera.

Adv
Già anticipato in radio dal singolo “Signor Tentenna”, storia di un uomo che come tanti (o forse tutti), vive lo stress di una società che lo spinge ad ambire a qualcosa che sta più in alto rispetto alle sue capacità, il nuovo disco di Carmen evoca più del solito storie semplici e provinciali del sud, e puntuale emerge il riferimento a Verga. L’accenno esterofilo però non manca, la Consoli infatti duetta in un brano con Angelique Kidjo, cantante africana che ha collaborato in passato con Santana e Gilberto Gil. Ad accompagnare invece l’artista già dalla prima tappa palermitana saranno i catanesi Lautari, gruppo tradizionale che filtrerà il rock della chitarra “consoliana” attraverso melodie di flauti siciliani, pive e fiscalettu.

Sono passati dieci anni dall’esordio di Carmen sulla scena musicale italiana, da quando cantò a Sanremo il suo “Amore di plastica”, e quattro dall’ultimo album “L’eccezione”. Giunta all’ottava opera ha dimostrato chiaramente la sua volontà di non sostare troppo su ritmi e sonorità già sperimentate e vincenti, trovando nella ricerca e nel confronto la chiave di lettura della sua musica, sfidando il sentito con il “sentiamo adesso”, rimarcando però e dando forza al contempo alla vena sicula che attraversa da sempre la sua arte.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE