LA MOSTRA

HomeMagazineCulturaArte

Manifesti pubblicitari per cento anni di storia siciliana

Circa una trentina di manifesti pubblicitari sviluppano la storia siciliana attraverso il teatro, il cinema, le feste religiose, le manifestazioni culturali e sportive

  • 18 novembre 2003

Ha aperto i battenti sabato 15 novembre a Palermo (resterà aperta fino al 6 gennaio) la mostra “Grand Tour in Sicilia 1890-1950” al teatro Politeama Garibaldi (piazza Ruggero Settimo), nella Sala degli specchi. Circa una trentina di manifesti pubblicitari sviluppano la storia siciliana attraverso il teatro, il cinema, le feste religiose, le manifestazioni culturali e sportive. Scorci di Taormina, Agrigento o Siracusa, ma anche le locandine di film che hanno fatto la storia del nostro cinema isolano: da “Il Gattopardo” a “La terra trema” di Luchino Visconti. L’esposizione è patrocinata dal Ministero per le attività Produttive e dall’Ente nazionale del turismo italiano, all’allestimento hanno anche collaborato diversi sponsor privati, la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana e Confindustria Sicilia e la Regione siciliana. Le dimensioni dei manifesti a colori originali sono variabili e arrivano a misurare anche tre metri per tre, come quello firmato da Melicovitz e dedicato a “Cabiria”, l’opera di Gabriele D’Annunzio che ha sullo sfondo il mare di Siracusa.



La curatrice dell’esposizione, Simonetta Avogadro Foresti, della società Papiacomunicare presenta i pezzi più interessanti della poster-art in mostra (i manifesti sono stati offerti da collezioni pubbliche e private, ma soprattutto da Sonia e Massimo Cirulli dell’Archive di New York) come le pubblicità delle aziende siciliane, ovvero quelle del Marsala Florio. Si potranno vedere i lavori dei migliori cartellonisti del tempo: da Duilio Cambellotti a Mario Borgoni, da Marcello Nizzoli a Leopold Metlicovitz, passando per Plinio Cotognato, Mario Puppo ed il palermitano Aleandro Terzi. «Mi piace sottolineare la bellezza del primo manifesto moderno della Sicilia – continua Simonetta Avogadro Foresti – dedicato alle feste palermitane che risale al 1889 ed è stato realizzato dal pittore Lentini e poi i sei firmati da Duilio Cambellotti in occasione delle rappresentazioni al teatro greco di Siracusa».

Per chi vuol sfogliare a casa con calma e riconoscere gli oltre cento manifesti che ripercorrono la storia siciliana del secolo scorso, c’è il catalogo della mostra, corredato di diversi commenti tecnici e testi, che si può acquistare direttamente al teatro Politeama al prezzo di 15 euro. Per ulteriori in informazioni, si può consultare il sito ufficiale della mostra, all’indirizzo: www.papiacomunicare.it/grandtour. Gli orari della mostra sono: apertura tutti i giorni, eccetto il lunedì, il giorno di natale ed il primo gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.30. Il costo del biglietto d’entrata è di 3.50 euro (intero), 2.50 euro (ridotto per minori di 18 anni e over 65) e di un euro per le scuole (minimo 15 persone).

ARTICOLI RECENTI