MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Sasha Torrisi: un “ex Timoria” ai Candelai

Attualmente Sasha sta realizzando il suo primo album come cantautore solista in collaborazione con il chitarrista Emilio Sorridente e il batterista parmigiano Nicola Giovati

  • 14 settembre 2004

Sarà una serata all’insegna del rock quella di venerdi 17 settembre ai Candelai di Palermo (via Candelai 65, ingresso gratuito). Alle 22,30 infatti salirà sul palco il chitarrista e cantante Sasha Torrisi (ex Timoria) e i suoi nuovi collaboratori: Emilio Sorridente e Nicola Giovati. Sasha “il Tenente” Torrisi nasce a Parma nel 1973, a sei anni avviene il primo modesto contatto con la parte più classica della musica (il pianoforte) ma, ben presto, si svilupperà in lui un’innata passione per il rock che, attraverso collaborazioni come chitarrista e backvocalist in giovani gruppi emergenti, lo farà affermare nel circuito musicale parmense. Ma è nel 1998 che avviene l’ingresso ufficiale nella scena rock italiana con il suo inserimento, come cantante chitarrista, nell’affermata rockband bresciana Timoria. Con i Timoria realizza i quattro album post-Renga (“1999”, “El topo grand hotel”, “Un Aldo qualunque sul treno magico” e “Generazione senza vento”), nel 2001 ha l’onore di aprire la data di Torino degli U2 e l’anno dopo il concerto di Vasco Rossi a Imola per l’Heineken Jammin’ Festival. Ed è sempre con i Timoria che nel marzo 2002 partecipa al Festival di Sanremo con il brano “Casa mia”.



Attualmente Sasha sta realizzando il suo primo album come cantautore solista in collaborazione con il chitarrista Emilio Sorridente e il batterista parmigiano Nicola Giovati e sarà sul mercato discografico nei primi mesi del 2005. La musica che proporrà al pubblico dei Candelai di Palermo sarà abbastanza variegata. Diverse canzoni originali, che richiamano lo stile dei gruppi rock anni Settanta, ma con accorgimenti più attuali: pezzi hard-rock e ballate melodiche. E' tutta musica di qualità, e i testi, scritti da Sasha, sono favolosi ritratti di vita quotidiana: esperienze del passato e presenti, che vengono messe in musica attraverso vertiginosi incastri di note e parole. Il rapporto con l'amore, con la società e persino con Parma (il filo conduttore di tutte le canzoni e del progetto), in quest’ultimo caso un rapporto di amore e odio dato che l’onda di successo dei Timoria non è stata mai tenuta in considerazione dalla sua città natale.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE