ARTE

HomeMagazineCulturaArte

Un crowfunding per riportare Donna Franca a Palermo

Va all'asta il ritratto di Donna Franca Florio dipinto da Boldini: così i cittadini di Palermo si mobilitano per acquistare il quadro grazie ad una campagna di crowdfunding

Caterina Damiano
Giornalista
  • 13 febbraio 2017

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Racconta una Palermo d'altri tempi il ritratto di Donna Franca Florio dipinto da Giovanni Boldini, commissionato nel 1901 dal marito della donna. Il quadro, che si trova attualmente a Roma, rischia di abbandonare l'Italia: andrà infatti all'asta a partire dal 4 marzo.

A causa della liquidazione dell'ex proprietà di Villa Igiea, si rischia di perdere un capolavoro che racconta non solo una donna che ha fatto la storia del capoluogo siciliano, ma anche un'epoca di fasti. Così, per evitare questo grave colpo all'arte, è partita "Bring Franca Back Home".

Si tratta di una campagna di crowdfunding organizzata dalla giornalista Eugenia Nicolosi sul portale Generosity.com e finalizzata all'acquisto del quadro: una raccolta di denaro che punta a raggiungere la quota di 1.200.000 dollari entro il 4 marzo, nella speranza di regalare il ritratto alla Città di Palermo.

La campagna vuole coinvolgere tanto i cittadini (che potranno donare anche solo 1 euro) quanto enti e fondazioni che potrebbero contribuire certamente in modo più cospicuo per portare il quadro a Palermo: una volta raggiunta la quota, è previsto un possibile collocamento all'interno della collezione della Galleria d'Arte Moderna.



La raccolta è unica nel suo genere: per la prima volta in Italia sono i cittadini stessi, e non le istituzioni, a mobilitarsi per riappropriarsi di un pezzo del proprio patrimonio artistico. Se la campagna non dovesse raggiungere la quota, tutti i soldi versati saranno restituiti ai donatori.

Per sottolineare quanto sia importante il ritorno a Palermo del quadro è intervenuto anche il critico Vittorio Sgarbi, che con un post sulla sua pagina Facebook ha dato il suo appoggio all'iniziativa e ha invitato, per altro, il Comune di Palermo a fare la sua parte.

Intanto, l'iniziativa si sta viralizzando: grazie anche al gruppo creato su Facebook la storia del ritratto si sta diffondendo. E si spera in un lieto fine che riporti la bella Donna Franca proprio lì dove ha vissuto.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE