ARTE E ARCHITETTURA

HomeMagazineCulturaArte e architettura

Una mostra sulle confraternite all’Archivio storico

Balarm
La redazione
  • 29 gennaio 2007

"Italia 1866. Possesso e incanto - Libera Chiesa in libero Stato" è il titolo della mostra inaugurata il 23 gennaio nelle Sale Damiani Almeyda e Pollaci Nuccio dell'Archivio storico comunale, in via Maqueda 157 a Palermo. L'esposizione, promossa dal Centro internazionale di Etnostoria e patrocinata dall'assessorato alla Cultura del Comune, visitabile fino al 6 febbraio, dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 18,30, ad ingresso libero, indaga i complessi rapporti intercorrenti, all'indomani dell'Unità d'Italia, tra il giovane Stato italiano e la Chiesa e sottolinea il ruolo delle confraternite come mediatrici della religiosità popolare. Tra gli oggetti esposti, le cosiddette leggi "eversive dell'asse ecclesiastico" e i documenti di molti Archivi di Stato siciliani relativi alle acquisizioni al Demanio di beni ecclesiastici e alle alienazioni degli stessi. In mostra non solo reperti documentari, ma anche oggetti di grande valore simbolico, fra cui la famosa Crocetta Lignea proveniente dal monte Athos risalente al XVII secolo e realizzata da un autore anonimo su legno di bosso finemente scolpito, con cornice d'argento, conservata nella Chiesa di Santa Maria di tutte le Grazie di Mezzojuso.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI