TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

L'ultima regia di Pino Caruso tra i nuovi appuntamenti online del Teatro Biondo

Prosegue la programmazione in streaming sui canali Youtube, Instagram e Facebook del teatro stabile di Palermo con tante proposte e novità per tutte le età

Balarm
La redazione
  • 29 maggio 2020

Pino Caruso in scena per "Non si sa come" di Pirandello

Non si fermano le attività del Teatro Biondo di Palermo che anche questa settimana propone nuovi appuntamenti e tante novità per il pubblico di tutte le età sui canali Youtube, Instagram e Facebook del teatro stabile palermitano.

Un'iniziativa che nasce per non spegnere del tutto i riflettori sul teatro in questo difficile momento che il mondo dello spettacolo e l’intero Paese stanno attraversando, con la forzata chiusura delle sale teatrali e di tutti i luoghi di cultura, nel rispetto dei decreti governativi volti a tutelare la salute di tutti noi: il pubblico così può rimanere a casa senza rinunciare all’intrattenimento di qualità (ne abbiamo parlato qui).

Ecco i nuovi appuntamenti online in programma per il progetto #BiondoStreaming.

Venerdì 29 maggio, alle 20.00, attraverso la pagina Facebook del Biondo, va in scena lo spettacolo "Orchidee", uno dei più intensi ed emozionanti lavori di Pippo Delbono, prodotto dalla Compagnia Delbono con Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro di Roma, Théâtre du Rond Point di Parigi e Maison de la Culture di Amiens. "Orchidee" è una riflessione sulla fragilità umana e sulla perdita, che oggi appare di impressionate attualità.



Domenica 31 maggio, alle 20.00 sul canale YouTube del Biondo andrà in streaming "Non si sa come" di Luigi Pirandello, l’ultimo spettacolo diretto e interpretato da Pino Caruso, che aveva elaborato anche la drammaturgia del testo. In scena, al fianco del regista, che interpreta il ruolo di Romeo Daddi, ci sono Giusi Cataldo (la moglie Bice), Alessio Di Clemente, Emanuela Muni e Roberto Burgio. Le scene sono di Enzo Venezia, i costumi di Dora Argento.

Al centro della vicenda è Romeo Daddi, personaggio serio e rispettabile, innamorato della moglie e buon amico di Giorgio Vanzi. Eppure – non si sa come – gli accade di tradire entrambi con Ginevra, amica di famiglia e moglie di Giorgio. Un gesto istintivo, come spiegherà lo stesso Romeo, non dettato da alcun sentimento e apparentemente inspiegabile. Come se non bastasse, durante la sua confessione, l’uomo racconta un altro delitto commesso per “futili motivi” quando era ragazzo.

Pino Caruso ha affrontato in chiave psicoanalitica uno dei testi più drammatici di Pirandello, immaginando che questi possa essere stato un paziente di Freud, il quale, a sua volta, potrebbe essere un personaggio pirandelliano.

ARTICOLI RECENTI