ITINERARI E LUOGHI

HomeMagazineCulturaItinerari e luoghi

Nell'entroterra palermitano c'è un paese fantasma: chissà quante volte ci sei passato accanto

Il borgo si trova vicino Monreale lungo una delle strade provinciali più "famose" di Palermo. Un luogo in cui tutto si è fermato nonostante fosse stato progettato per dare lustro al Sud

Balarm
La redazione
  • 1 settembre 2021

A due passi da Palermo c'è un paese fantasma che di certo farà gola a quanti amano i borghi abbandonati al di là di quel senso di incuria che possono infondere.

Parliamo di borgo Borzellino, vicino a Monreale, a due passi da Palermo. Chissà quante volte ci sarete passati accanto percorrendo una delle strade proviciali più "famose" di Palermo.

"Fu progettato da Giovanni Puleo e Giuseppe Caronia - si legge nella descrizione del video realizzato da Armando Costantino - aggiungendosi ad altri 8 borghi già costruiti tra il 1939 e il 1940, con lo scopo di rafforzare l'economia agraria della regione.

Borgo Borzellino avrebbe dovuto essere il più importante del circondario, ma la sua edificazione fu interrotta nel 1945, a seguito dello sbarco degli alleati e della caduta del regime fascista.

Una particolarità di questo luogo fuori dal tempo è certamente la sua acustica: a differenza di altri paeselli simili, esso si trova infatti in prossimità della SS624 Palermo- Sciacca, un'arteria molto trafficata. Da un lato del borgo, quello che si affaccia, appunto, sulla strada statale il rumore del traffico è intenso. Dal versante opposto, invece, non si sentono che i rumori dolci della campagna".

Buona visione.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI