MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Quando tutto sembrava "quasi normale": il post-pandemia nella musica di Ponente

"Nuvoli Bianchi" è stata scritta da Ponente nell’estate del 2020 quando sembrava si fossero aperte delle prospettive di "normalità" dopo il lockdown pandemico

Balarm
La redazione
  • 7 maggio 2021

Si intitola "Nuvoli Bianchi" il nuovo brano della cantautrice e attrice palermitana Ponente che fa parte dell'EP d’esordio dal titolo "Riavuli" uscito per The Vito Records, un progetto discografico intenso e appassionato composto da cinque brani, testi e melodie di Ponente, musiche di Gaetano Mirabella e la produzione artistica di Giovanni Parrinello.

L'EP è stato anticipato dal brano "Abballo", accompagnato dal videoclip. Il videoclip di "Nuvoli Bianchi" vede alla regia il giovane, ma già affermato, regista Davide Vigore, pluripremiato prodigio del cinema italiano (i cui lavori sono stati selezionati al Festival di Venezia e di Cannes, vincitore del Nastro d’Argento e di altri prestigiosi premi).

"Nuvoli Bianchi", i cui testi e le melodie sono di Alessandra Ponente, è un brano in cui malinconia e speranza si uniscono con sonorità e atmosfere molto intime, dolci e amare allo stesso tempo. "Nuvoli Bianchi" è forse il brano dell'EP che musicalmente ha più di tutti un’apertura ad un pop contemporaneo.



Alla chitarra Gaetano Mirabella (coautore delle musiche), alla tromba Alberto Anguzza, al contrabbasso Diego Tarantino, al bouzouki Moreno Morreale, recording Vittorio Di Matteo, mixing Riccardo Piparo, mastering Roberto Romano, produzione artistica Giovanni Parrinello.

"Nuvoli Bianchi" è stata scritta da Ponente nell’estate del 2020 quando sembrava si fossero aperte delle prospettive di "normalità" dopo il lockdown pandemico.

Come dice la stessa Ponente «…ero sola al Nautoscopio, un locale sul mare, fra la gente apparentemente serena, con un bicchiere di vino bianco, appena uscita dalle prove teatrali al Ditirammu, tutto mi sembrava "quasi normale" e sono riemersi quindi forti dei ricordi di estati già vissute, di timidi amori, di una possibile speranza ad un ritorno alle "emozioni semplici", ma più che mai preziose quando si esce da un periodo così nero».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI