CRONACA

HomeNewsAttualitàCronaca

Si celebra la "Giornata contro la violenza sulle donne": tutte le iniziative a Palermo

La morte di Giulia Cecchettin rende ancora più urgente la mobilitazione in occasione della "Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne"

Balarm
La redazione
  • 24 novembre 2023

Il tragico episodio della morte di Giulia Cecchettin rende ancora più urgente la mobilitazione in occasione della "Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne" che si celebra sabato 25 novembre.

Tantissime le iniziative lanciate anche a Palermo, tra incontri pubblici, dibattiti, concerti, cortei e fiaccolate.

Ecco una breve guida con tutti gli eventi in programma per celebrare questa giornata.

Si comincia già da venerdì 24 novembre con la fiaccolata in memoria di Giulia e di tutte le altre vittime di femminicidio, promossa dalla Fondazione Tommaso Dragotto.

Il raduno del corteo è davanti all'ingresso della Facoltà di Giurisprudenza da cui, alle 21.30, è prevista la partenza del corteo che si conclude intorno alle 22.30 davanti a Palazzo Steri.

Sempre venerdì 24, alle 11.00, è previsto un flash mob realizzato dagli alunni e dalle alunne delle classi terze della scuola secondaria di I grado dell'Educandato Statale "Maria Adelaide", con il supporto del personale docente ed educativo.

"R-Esistiamo" è la rivendicazione con cui la Cgil Palermo, insieme al proprio Coordinamento Donne, lancia un presidio pubbico che si svolge a partire dalle 17.00 di sabato 25 novembre, in piazza Verdi. In piazza le donne e gli uomini della Cgil, delle sue categorie e dei servizi, per un’iniziativa di rivendicazione, denuncia, volantinaggio, sensibilizzazione, confronto.
Adv
Appuntamento anche al Cinema Rouge et Noir di piazza Verdi dove sabato 25 novembre 2023, alle ore 9.00, si proietta il film "Un altro domani" (Italia, 2023) di Silvio Soldini e Cristiana Mainardi.

Un film che contiene testimonianze di vittime, di maltrattanti e di operatori di giustizia, un’indagine nel profondo delle relazioni intime per comprendere dove e perché la violenza si insinua, spesso difficile da decifrare ma già minacciosa, dando origine a una spirale del male che compromette l’esistenza.

E ancora, Retake Palermo e le studentesse e gli studenti dell’IISS Francesco Ferrara, venerdiì 24 novembre alle 9.30 inaugurano una panchina rossa realizzata in Piazza Bottego.

Le panchine rosse vogliono essere un simbolo, emblema del posto occupato da una donna uccisa da un uomo in quanto donna, segno tangibile di una mancanza causata dalla violenza, stimolo a un confronto e a una riflessione sulla violenza e sui cambiamenti culturali necessari per sconfiggerla.

Sabato 25 novembre, dalle 18.00 alle 21.00, a Palazzo del Poeta di Palermo prende vita "Il silenzio delle donne": una performance che mescola linguaggi diversi per un unico scopo, dare voce a chi la voce non ha più, raccontare una violenza senza lacrime e senza sangue.

E ancora, un doppio appuntamento si svolge tra Palermo e e Catania è "La Sicilia per le donne", un evento promosso dalla Fondazione Tommaso Dragotto, con il patrocinio dell'Assemblea Regionale Siciliana, la partecipazione della Fondazione Federico II, in collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario.

L'evento si svolge in due tappe: di mattina, dalle 9.30 alle 12.30, a Catania, presso la Sala delle Scuderie del Castello Ursino; di pomeriggio, dalle 16.00 alle 19.30, a Palermo, presso la Sala Mattarella di Palazzo Reale.

Sul palco del teatro Politeama di Palermo, domenica 26 novembre, alle 17.00, va in scena un concerto dedicato alla lotta alla violenza sulle donne, Sul palco l'orchestra di settanta elementi "La nuova Generazione", diretta dal Maestro Giovanni La Mattina.

Tra le iniziative, anche la mostra Poiesis allestita nell'Ecomuseo Urbano di Palermo per dare alla Città di Palermo e ai giovani artisti emergenti un'occasione di confronto e di incontro in cui esprimere attraverso l'arte (qualunque essa sia) la propria personalità, la propria essenza.

La mostra è organizzata dall'associazione culturale "La Porta dell'Arte", in collaborazione con i Rotaract e i Rotary Club Palermo Ovest e Palermo Baia dei Fenici.

Nel corso della mostra vengono proiettati in uno spazio dedicato con 180 posti a sedere quattro cortometraggi che toccheranno temi sensibili, alla luce anche delle recenti notizie di cronaca. Il ricavato di _Poiesis_ servirà a finanziare il progetto internazionale _Rise FertileCrescent_.

Per ricordare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, attraverso la moda, torna "Palermo Fashion Night", sabato 25 novembre, dalle ore 19.30, al Cinema de Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa. L’evento che sostiene Fare X Bene, ente del terzo settore impegnato nella difesa delle donne.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI