CURIOSITÀ

HomeMagazineSocietàCuriosità

Spedire raccomandate e lettere dal proprio smartphone (o pc): il nuovo servizio delle Poste

Un servizio comodo, conveniente e green. Consente di spedire in Italia e all’estero le proprie comunicazioni in formato digitale. Come funziona

Balarm
La redazione
  • 3 ottobre 2022

Un servizio comodo, conveniente e green, grazie alla certificazione FSC. Poste Italiane presenta Postaonline. È il nuovo servizio per i cittadini comodo e conveniente per spedire raccomandate, lettere e telegrammi direttamente dal proprio PC o smartphone.

Attivo 24 ore su 24, Postaonline consente di spedire in Italia e all’estero le proprie comunicazioni in formato digitale anche con invii multipli (massimo 200) in modo semplice e intuitivo. Per le raccomandate e le lettere è possibile scegliere tra bianco e nero e colore, fronte e retro o solamente fronte. Poste Italiane si occupa della stampa, dell’imbustamento e della consegna al destinatario.

Per utilizzare Postaonline è sufficiente effettuare la registrazione, eseguire l’accesso dal sito Poste.it o dall'App Ufficio Postale, scrivere online la propria raccomandata, lettera o telegramma, inserire l'indirizzo del destinatario e procedere al pagamento in modo sicuro con carta di credito (circuiti VISA e Mastercard), Postepay o con Conto BancoPosta.

A disposizione dei clienti anche una serie di servizi aggiuntivi: Archivio, per tenere traccia per 6 anni di tutti i dati delle spedizioni effettuate, Rubrica Online, per memorizzare gli indirizzi dei destinatari utilizzati più frequentemente con una funzione di verifica automatica della completezza e esattezza di indirizzo e CAP e Invii Multipli, per inviare la stessa comunicazione a più destinatari con una sola operazione.

Per qualsiasi informazione è possibile consultare il sitoPoste.it
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI