STAGIONI

HomeMagazineCulturaTeatro

Tra big, musica e prosa l'autunno di Palermo è a teatro: il cartellone del Ditirammu

Fino a dicembre il teatro di Vito Parrinello diventa un Teatro Possibile con un cartellone che abbraccia spettacoli d'autore e per bimbi: da Ovadia, a Luna, a Ficarra e Picone

Balarm
La redazione
  • 5 settembre 2018

Giovanni ed Elisa Parrinello (foto di Giuseppe Sinatra)

Da Filippo Luna a Pif, da Paride Benassai a Isabella Ragonese a Roy Paci: il Teatro Ditirammu presenta un autunno ricco di occasioni di incontro con grandi artisti e grandi spettacoli divisi in sei sedi (Teatro e atrio del Ditirammu, Teatro Biondo, Teatro Don Orione, Teatro di Verdura, San Mattia ai Crociferi, Cre.zi.plus) che ospiteranno prosa, musica, reading, spettacoli per bambini e musica.

A partire dal 5 settembre e fino alla fine dell'anno (ultimo spettacolo il 30 dicembre) si continua all’insegna della vocazione di Vito Parrinello, delle passioni e delle energie che in questo storico spazio sono nate e maturate.

Gli spettacoli variano per genere, tema e tono sotto la direzione di Elisa e Giovanni Parrinello: dalle risate amare insieme a Daniele Billitteri si prosegue fino al riadattamento de "Il Mago di Oz" Frank Baum, ("Nicù e il Mago di Oz" al Teatro Don Orione 29 e 30 dicembre) e alle storie d'amore con Teatro "Soda Caustica. O del punto di vista" (6 dicembre, con Stefania Blandeburgo).



La stagione autunnale prende il via mercoledì 5 settembre al Baglio di Vito, l'atrio del Ditirammu, con "Palermitanesimo" insieme Ernesto Maria Ponte, Clelia Cucco e Antonino Greco: una serie di sketch, alcuni più comici e altri più riflessivi fanno luce sui pregi e difetti dei palermitani.

Al Teatro di Verdura arriva invece, venerdì 7 settembre, la simpatia de I Sansoni con lo spettacolo "Tutti giù dal Web" insieme a GiampyTek e xMurry per la regia Maurizio Bologna ed Ernesto Maria Ponte: un live show comico 2.0 che farà strabuzzare gli occhi ad alcuni e creerà curiosità a tutti gli altri.

Al Teatro Ditirammu vanno in scena Serena Gangi e Ugo Giacomazzi (7 settembre), il "Bum Bum Perc Fest" ai Cantieri alla Zisa (9-12 settembre), lo spettacolo "Aja Mola", storie, racconti e canti di mare (13, 20, 27 settembre e 11 ottobre), "Sicilianamente vostri" con Toti & Totino (29 settembre), "Luigi che sempre ti pensa" con Gigi Borruso (5-7 ottobre), "Da cosa nasce cosa" di e con Paride Benassai (14 ottobre), "All'ombra della collina" di e con Vincenzo Pirrotta (20 e 22 dicembre).

Si continua con cinque recital dal titolo #Oravicunto: a partire dal 12 ottobre si alternano in cinque date Ficarra & Picone (12 ottobre), Pif (19 ottobre), Luigi Lo Cascio (26 ottobre), Roy Paci (16 novembre) e Isabella Ragonese (28 dicembre) con letture, racconti e monologhi introdotti da Elisa Parrinello e la musica di Giovanni Parrinello.

Un altro appuntamento è il 2 novembre con Palermo raccontata da due diverse generazioni: parliamo di "Noci, nucidde e pupaccena" di Daniele Billitteri e Elisa Parrinello e con Daniele Billitteri, Elisa Parrinello e Marco Manera.

Un totale di 105 spettacoli nel 2018 (visualizza tutto il programma) e anche interessanti collaborazioni: partiamo da quella con il Festival delle Letterature Migranti con "Cosa farò da grande" di Elisa Parrinello (20 ottobre al Teatro Libero) ma anche con il Comune di Palermo, il Teatro Massimo (per la coproduzione delle Opere "Lapa Cavalleria Rusticana", "L’Elisir d’amore" e "Le Nozze di Figaro"), l’Associazione Deva Culture e l’Associazione Piccirè di Palermo, TIZ di Tiziano Di Cara.

«Una casa teatro, in cui tutti, dal musicista all’attore all’appassionato e tutti coloro che amano raccontarsi al pubblico possano trovare spazio, donandosi - dice Elisa Parrinello - un teatro che è tanti teatri insieme e per noi è il nostro teatro possibile».

Tutti gli spettacoli iniziano alle 21.30 e i biglietti sono: 15 euro (intero) e 12 euro (ridotto). Sono previste delle card, per tutte le informazioni rivolgersi alla biglietteria del Teatro Ditirammu o chiamare al numero 391 3064887.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI