TEATRO

HomeFormazioneArti performative

Tra cinema e tv, ma occhi su Palermo: Mario Pupella seleziona allievi per la sua scuola

Al via il corso della Scuola di Teatro e di Cinema diretta dall'attore e regista Mario Pupella. Il percorso è rivolto ad allievi di ogni età e si tiene al Teatro Sant'Eugenio

Balarm
La redazione
  • 17 settembre 2021

L'attore Mario Pupella

Ha girato il mondo, calcato il palcoscenico di teatri e cinema e proprio l'anno scorso era sulla passerella della Mostra del Cinema di Venezia, al fianco di Pierfrancesco Favino nel cast del film "Padrenostro" di Claudio Noce.

Parliamo di Mario Pupella, attore e regista palermitano, pronto anche quest'anno a ricominciare lì da dove tutto è iniziato: Palermo e il suo Teatro Sant'Eugenio.

Il mondo del teatro per Mario Pupella è «qualcosa che porta a vivere una vita bellissima, dove gli esami non finiscono mai e dove ogni giorno è diverso dall'altro».

E lo sa bene lui che ha alle spalle una lunga carriera di grandi film e grandi successi sia sul grande schermo che al teatro. Pupella, infatti, ha debuttato giovanissimo proprio a teatro recitando in Enrico IV di Luigi Pirandello.

Nel 2002 poi arriva il debutto al cinema come protagonista del film "Angela" di Roberta Torre con cui ha partecipato al Festival internazionale di Cannes e al Sundance Film Festival di Robert Redford. Nel 2009 è l'antagonista del giudice Borsellino ne "La Siciliana Ribelle" di Marco Amenta, nel 2012 è stato protagonista del film "Sins expiation" con Danny Glover, Michael Madsen e Steven Bauer mentre nel 2013 ritorna a Cannes come coprotagonista del film "Salvo" di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.



Numerosi anche i ruoli per la televisione, per la quale ha partecipato a due serie de "L'onore e il rispetto" di Samperi con Gabriel Garko nel ruolo di "Don Patrono"; alla serie di "Squadra Antimafia" di Beniamino Catena e nel film dei fratelli Frazzi "Giovanni Falcone".

E proprio perché il mondo del teatro e della recitazione è un "mondo bellissimo", Pupella annuncia, attraverso un video pubblicato sulla pagina Facebook del teatro la riapertura delle iscrizioni alla Scuola di Teatro e di Cinema, rivolta ad allievi di ogni età.

Il corso biennale (2021/2022) è «rivolto a tutti coloro che vogliono intraprendere questa incredibile avventura nel mondo del teatro - spiega il direttore -. Il teatro ci dà la possibilità di vivere mille altre vite, di diventare altri da noi stessi, ed è quello che ho fatto in tutta la mia carriera, interpretando centinaia di personaggi. Proprio questo è il lato più fascinoso del teatro: ti dà la possibilità di vivere altre vite e di metterti sempre alla prova».

Il corso della Scuola di Teatro e di Cinema per adulti, giunta al suo 27esimo anno di attività, inizia il 18 ottobre 2021 e va avanti fino al mese di maggio 2022. Le lezioni si svolgono sul palcoscenico della sala grande del teatro (piazza Europa 39-41), tutte le settimane nei giorni di lunedì, martedì e mercoledi, dalle 15.00 alle 18.00.

La scuola è a indirizzo naturalistico, fondata sul metodo Stanislaski e conduce gli allievi a recitare con verità assoluta diventando loro stessi il personaggio.

Il percorso formativo è affidato all'esperienza e alla passione di nomi di rilievo della scena artistica palermitana: lo stesso Pupella conduce le lezioni di recitazione e regia; Daniela Pupella si occupa invece del corso di improvvisazione, mentre Lavinia Pupella quello di laboratorio, Leonardo Campanella del corso di dizione e fonetica e Luciano Falletta del corso di reitazione.

Per maggiori informazione sui corsi, sulle lezioni di prova gratuite e sulle modalità di partecipazione è possibile contattare il Teatro Sant'Eugenio ai numeri 091 6710494, 392 3588900, 347 3333856 e 347 6567725 oppure all'indirizzo teatrosanteugenio@libero.it.

Intanto "Crescinteatro", la scuola di recitazione diretta da Lavinia e Daniela Pupella, giunta al suo settimo anno, inizia il 4 ottobre. Le lezioni si svolgono dal lunedì al giovedì, bisettimanali o trisettimanali, a seconda della fascia d'età.

La novità di quest’anno è la capoeira per i più piccoli con il maestro Diony, la commedia dell'arte per i più grandi a cura di Cristina Coltelli e la tecnica vocale a cura di Elisabetta Trupiano. Oltre alle direttrici, il corpo docenti è composto da Luciano Sergio Maria Falletta, Iaia Corcione e Marco Pupella.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.