GIOVANI TALENTI

HomeMagazineCulturaMusica

Un format per scoprire giovani talenti under 25: sui social l'idea degli Amici della Musica

Lo hanno chiamato #GiovaniAmici. Un’idea nata durante il lockdown è diventata un format di successo che consente di scoprire ogni settimana giovani musicisti

Balarm
La redazione
  • 21 ottobre 2020

La giovanissima pianista Emma Guercio

Un’idea nata durante il lockdown è diventata un format di successo che consente di scoprire ogni settimana giovanissimi musicisti talentuosi.

Lo hanno chiamato #GiovaniAmici e con questo hashtag l'associazione siciliana Amici della Musica, tra le più antiche istituzioni concertistiche d’Italia, pubblica tutti i venerdì sulle sue pagine social un giovane talento under 25.

Venerdì 23 ottobre per esempio è la volta di Emma Guercio, giovanissima e sorprendente pianista torinese, un fenomeno di soli 12 anni, allieva di Davide Cabassi e Lorena Sacin.

Tanti i ragazzi proposti per le loro doti dai loro maestri, moltissime le autocandidature: tutte verranno valutate dal direttore artistico Donatella Sollima, basta inviare alla mail info@amicidellamusicapalermo.it un video registrato ad hoc in cui ci si presenta e si propone una performance da solista, in duo, in ensemble o con orchestra. Maggiori dettagli sull’invio delle candidature sul sito web dell’Associazione.

Il format è inserito in #GliAmicidegliAmici che nella scorsa primavera, nel pieno delle misure restrittive legate al covid-19, proponeva tutti i martedì interviste ad artisti famosi tramite skype e tutti i venerdì una vetrina di giovani musicisti da conoscere.

«Giovani Amici nasce dal desiderio di creare uno spazio musicale - dichiara Donatella Sollima - una sorta di vetrina per i giovani talenti italiani, per offrire la possibilità di farsi conoscere dal pubblico dei social della nostra Associazione e non solo. In un momento in cui suonare dal vivo rappresenta una seria difficoltà credo che ciò possa rappresentare un valido sostegno in attesa di poter ospitare i migliori talenti in una futura programmazione nei teatri».

ARTICOLI RECENTI