IMPRENDITORIA

HomeMagazineLifestyle

Un palermitano inventa le scarpe che non fanno male: la rivoluzione si fa sui tacchi

Mai più la scelta tra scarpe belle e scarpe comode: il genio si chiama Giuseppe, è giovane, fa il podoiatra da tanti anni e ha combinato estetica e tecnologia

Balarm
La redazione
  • 11 gennaio 2019

Giuseppe Alagna

Tutto il giorno sui tacchi e alla fine della giornata vorresti tagliarti via i piedi per metterli in frigo?

C'è poi la soluzione alternativa: comprarsi quelle scarpe un po' da nonna che non fanno male ma che forse non sono proprio esteticamente accattivanti. Un bivio che è anche un vero incubo per molte persone: un incubo a cui però, forse, possiamo dire addio.

Dovremmo dire un grande grazie a Giuseppe Alagna, giovane (31 anni) podoiatra e imprenditore di Palermo che dopo diversi anni e diverse chiacchiere con le sue pazienti ha inventato la scarpa definitiva: comoda e pure bella da indossare.

Dopo una formazione universitaria di stampo internazionale ottenuta tra Italia e Spagna, da anni opera nei suoi due studi di podoiatria, uno a Palermo e l'altro a Trapani, ed è consulente in varie cliniche.

In realtà Giuseppe ha dato vita a un'ìntera azienda che si chiama Tomari: una nuova visione della scarpa per chi si muove tutto il giorno e non vuole rinunciare allo stile e a quei centimetri in più di altezza che si sa, è mezza bellezza.

Le scarpe di Giuseppe, le scarpe Tomari, sono la fusione di conoscenze tecniche, competenze mediche e tendenze estetiche.

In più sono italiane e iper tech: realizzate interamente nel nostro Paese con pellami esclusivi sono anche dotate di plantare anatomico estraibile, tecnologia memory foam e suola antischock.

Del resto il giovane, dopo 12 anni di visite e consulti con i suoi pazienti, ha chiaro il concetto del piede come la base su cui si appoggia tutto il nostro corpo: la struttura biomeccanica principale, responsabile della postura e della catena cinetica.

Per questa ragione è importante ricordarsi di coccolarli, i piedi, invece di trascurarli e stressarli con le nostre vite da trottole.

«Mi occupo di piede e postura da ormai dodici anni - racconta Giuseppe Alagna - e ho conosciuto tantissime persone con diversi problemi dovuti a una varietà di fattori, come per esempio il cambiamento della forma che il piede assume dopo i quarant'anni. Problemi che non vanno d'accordo con la voglia di essere sempre in movimento».

«Le persone di quaranta o cinquant’anni - commenta Giuseppe - sono dinamiche ed è giusto che abbiano l'opportunità di stare a proprio agio: così mi è venuto in mente di creare un brand che possa rispecchiare le esigenze di benessere di ogni fascia d’età, senza trascurare lo stile».

Giuseppe per la sua piccola, ma grande, start-up ha le idee molto chiare: dopo la stesura del progetto e la realizzazione dei disegni per mano di una stilista, è partito alla volta delle Marche più precisamente verso Porto Sant'Elpidio, sede storica del distretto del Made in Italy per le scarpe da donna, e ha realizzato la sua linea di scarpe.

L'intuizione gli è venuta nel 2017 e dall'anno successivo l'azienda è sbarcata online ma non solo: proprio a Palermo sta per aprire un temporary shop (scopri di più) che farà diverse tappe in tutta Italia (all'atelier Variazioni di via Isidoro La Lumia 59, venerdì 18 e sabato 19 gennaio).

Le scarpe infatti, oltre a queste brevi apparizioni in negozi temporanei, sono vendute in esclusiva sul sito web di Tomari.

articoli recenti