ARTE E ARCHITETTURA

HomeMagazineCulturaArte e architettura

Palazzo Sant'Elia ospita le opere di Francesco Clemente

A Palazzo Sant'Elia la mostra "Frontiera di immagini" dell'artista Francesco Clemente, napoletano di nascita e nomade per vocazione, per la prima volta ospite a Palermo

  • 29 novembre 2013

"Frontiera di immagini" è il titolo della mostra di pittura dell'artista napoletano di nascita e nomade per vocazione, Francesco Clemente, aperta al pubblico fino al 2 marzo a Palazzo Sant'Elia a Palermo. L'esposizione, curata dal critico d'arte e padre del movimento artistico della Transavanguardia, Achille Bonito Oliva, è parte di un lungo progetto, "La transavanguardia italiana", ideato nel 2011 per la celebrazione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

La suggestiva cornice del settecentesco Palazzo ospita per la prima volta l'artista con una personale promossa dalla Provincia Regionale di Palermo e prodotta in collaborazione con Civita e abbraccia le opere di uno dei maestri italiani più noti e apprezzati a livello internazionale, che si dichiara pronto a farsi adottare da Palermo per la luce, per l'inclusività e per le sue suggestioni.

Un percorso composito che racconta l'attività di Clemente dagli anni '80 ad oggi; un cammino segnato dai viaggi in India e nel mondo e dai viaggi dentro se stesso, espressione di una dialettica costantemente in divenire. Nelle sale di Palazzo Sant'Elia si respira il complesso intreccio delle tematiche affrontate dall'artista, manifestazione del ricercato concetto di deriva e rinascita.

Le opere regalano ai fruitori la sensazione di passeggiare su di un ponte iconografico che lega culture diverse, a simbolo dell'eclettismo dell'autore. Nelle tele di Francesco Clemente gli opposti convivono, si scontrano e si nutrono a vicenda nel costante richiamo all'eterno. Palermo diventa, così, teatro ideale di un sistema di costellazioni - come lo stesso artista definisce le opere esposte - in cui la frammentazione dell'io, specie nei suoi autoritratti, è segno inconfondibile della sua arte che è una vera "frontiera di immagini".

La mostra, allestita fino al 2 marzo, è visitabile da martedì a domenica dalle ore 10 alle ore 13.30 e dalle ore 16 alle ore 19.30. Il costo del biglietto è 5 euro; di 4 euro, ridotto per universitari e over 65; di 2 euro per scolaresche (utenza sino a 18 anni); gratuito per under 12. Per informazioni e prenotazioni, contattare il numero 091.8887767. La prenotazione è obbligatoria.

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

LE FOTO PIÙ VISTE