RICETTE

HomeNewsFood & WineRicette

A Carnevale ogni dolce vale: come fare a casa la pignoccata (palermitana) al miele

Al miele o glassata, è una delizia così buona che unisce nel gusto l'Isola da Messina a Palermo. La ricetta semplice per realizzarla nei weekend di carnevale a casa

Balarm
La redazione
  • 9 febbraio 2024

La pignoccata

A Carnevale ogni dolce vale, e in fatto di dolci, la Sicilia è insuperabile.

Come si fa a resistere a questa cascata di bocconcini peccaminosi la cui forma ricorda quella di una pigna? Al miele o glassata, la pignoccata è una delizia così buona che unisce nel gusto l'Isola da Messina a Palermo.

Ecco come prepararla a casa, al miele, guarnita con tante piccole palline colorate che ricordano i coriandoli!

Ingredienti:
- 300 g di farina 00
- due uova intere più un tuorlo
- 30 g di burro
- 20 g di zucchero
- 20 g di grappa (o acqua)
- una scorza di limone
- sale q.b.
- 160 g di miele millefiori 160 g
- palline di zucchero colorato q.b.

Per realizzare la pignoccata al miele, per prima cosa versate la farina in una ciotola, poi aggiungete il burro morbido a pezzetti, il sale e lo zucchero semolato. Aromatizzate con una scorza di limone grattuggiata e con la grappa.

Non gradite l’aroma della grappa nell’impasto? Basterà usare la stessa dose di acqua!
Adv
Unite all'impasto le due uova intere e il tuorlo. Iniziate ad impastare a mano, energicamente. per amalgamare gli ingredienti e poi trasferite l'impasto su una spianatoia infarinata.

Proseguite ad impastare fino a ottenere un impasto compatto al quale dare la forma di un panetto. Avvolgete il panetto ottenuto con la pellicola per alimenti e lasciate rassodare in frigorifero per almeno 2 ore.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete l'impasto e dividetelo in pezzetti larghi 1 cm. Arrotolate ciascun pezzetto per ottenere dei filoncini, da questi ritagliate piccoli pezzetti da 1 cm.

Ora potete procedere con la cottura: scaldate in un tegame l'olio fino a raggiungere i 170° gradi circa (la temperatura ideale per ottenere una perfetta frittura).

Con una schiumarola, immergete nell'olio pochi bocconcini alla volta. Friggete per circa 3-4 minuti. Appena pronti scolate i bocconcini e adagiateli su un vassoio rivestito di carta assorbente per asciugare l'olio in eccesso.

Raccogliete in una ciotola la pignoccata e versate sopra il miele quando i bocconcini sono ancora caldi. Mescolate per amalgamare il miele, trasferite la pignolata su un piatto e decorate con le palline di zucchero colorato.


Da tradizione, la pignoccata palermitana è un dolce abbastanza duro all'esterno, ma che diventa ancora più duro col passare del tempo. Chi preferisse ottenere una pignoccata molto più tenera e friabile e in grado di conservare questa consistenza per più tempo deve aggiungere l'olio di semi al composto solo nelle ultime fasi d'impasto.

Et voilà: questo tipico dolcetto palermitano è pronto per essere servito a tavola!
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI