MUSICA

HomeMagazineCultura

Alessio Bondì, i baci in dialetto e i vicoli di Ballarò: il video di "Dammi una vasata"

Il brano è tratto da Niviru: un ponte immaginario tra il primo disco “Sfardo”, dall’identità eterea e sognante ad una seconda fase più carnale e terrena

Balarm
La redazione
  • 14 febbraio 2019

Il dialetto siciliano caratterizza ancora una volta la produzione di Bondì che ha pure scelto i vicoli del mercato di Ballarò come ambientazione del piccolo live di "Dammi Una Vasata".

Il video infatti è una ripresa della live session al mercato storico di Palermo ed è stato diretto dall'agenzia Just Maria.

Il brano è tratto da Niviru, «Un ponte immaginario tra il primo disco “Sfardo”, dall’identità eterea e sognante ad una seconda fase più carnale e terrena, caratterizzata musicalmente dall’utilizzo delle percussioni», così Alessio Bondì descrive il suo secondo album uscito per Malintenti Dischi e 800A Records,

Ad anticipare l'album, uscito a novembre 2018, il singolo "Si fussi fimmina": con quali occhi ti devo toccare? Con quale anima ti devo parlare? L’immagine poetica trasposta in immagini, nel video realizzato da Ludovico Di Martino, è un ingrandimento al microscopio di una sfumatura emotiva, una delle tante esistenti in natura.

Il cantautore classe 1988 in tutto questo non fa che cucire una trama di sottofondo che richiama fortemente le influenze arabe nella musica tradizionale siciliana, tessendo un neo-folk che ha sicuramente dell’interessante.

ALTRI VIDEO